Contino (procuratore Manfrellotti): «Tante richieste per il ragazzo, ad oggi escludo un ritorno ad Acireale»

Pieno fermento in casa Acireale per l’inizio della programmazione della prossima stagione. Sciolte le ultime difficoltà, che fin qui avevano impossibilitato la società, è tempo adesso di conferme e di possibili addii. Se la 7 e la fascia da capitano saranno ancora sulla schiena e sull braccio di Savanarola, non farà probabilmente parte del futuro granata il bomber Sasà Manfrellotti. Il centravanti napoletano infatti, giunto ad Acireale dalla Sarnese, si è reso protagonista di un’annata straordinaria, trovando quella continuità realizzativa mancatagli nelle esperienze precedenti. Per lui ben 15 reti ed un rendimento che lo hanno consacrato come uno dei migliori della categoria.

Scaduto il contratto che lo legava ai colori granata, il classe ’94 si trova adesso ad essere ambito da molte società, tra cui la Nocerina, società che sembrava essersi maggiormente avvicinata nelle scorse settimane. In esclusiva per i nostri microfoni, le parole di Mattia Contino, procuratore del ragazzo: «Al momento sono arrivate un po di offerte, tra cui quella della Nocerina, ma nessuna di queste è stata da noi ritenuta soddisfacente. Per il momento, quindi, siamo alla finestra e in attesa della giusta chiamata»

Su una possibile permanenza ad Acireale ha invece così risposto: «Mi sento di escludere una nuova esperienza ad Acireale, ma vorrei sottolineare che non si tratta di una scelta del ragazzo. Anzi – continua Contino – noi avremmo anche rinnovato, ma non abbiamo mai ricevuto alcuna richiesta dalla società per prolungare il rapporto o quantomeno per discuterne. A tutto questo – chiude – va aggiunto che ancora siamo in attesa di sapere cosa vorranno fare con gli stipendi che il ragazzo avanza».

Giorgio Cavallaro

Foto: Francesco Barbagallo