Deliberata la riduzione della tassa rifiuti per le attività commerciali.

ACIREALE – Con la delibera di giunta N° 164 del 18/09/2020 è stata approvata la riduzione della tassa sui rifiuti per le attività commerciali.

Il provvedimento è stato determinato “per venire incontro alle attività commerciali e artigianali in difficoltà a seguito delle chiusure obbligatorie temporanee introdotte da provvedimenti governativi per emergenza sanitaria da COVID 19”. Si legge, tra l’altro, nel primo punto della delibera che saranno esentate “le utenze non domestiche, limitatamente ai mesi di Marzo ed Aprile 2020; – limitare tali esenzioni a tutte le categorie economiche ad esclusione di quelle di seguito elencate: (edicole – farmacie e parafarmacie – tabacchi – commercio di prodotti alimentari in genere – panifici – banche ed uffici postali);”.

L’onda della crisi prodotta dai mesi di lockdown continua ad investire alcune categorie che, mai come adesso, hanno la necessità di un aiuto economico e, in questo caso, della riduzione di alcuni tributi locali. Ovviamente il provvedimento non potrà essere riferito solo ai mesi di marzo e aprile ma dovrà andare ad estendersi anche per tutto l’anno 2020.

Bisognava anche, insieme alla riduzione del tributo tari, dare ulteriori possibilità ai cittadini di girare per il centro senza doversi barcamenare tra uno stallo blu e una lunga fila di automobili al centro storico. Crediamo, infatti, che bisognava avere la giusta lungimiranza per comprendere che nella fase 3 (post lockdown) era proprio arrivato il momento di dare una nuova veste alla circolazione della autovetture e spingere affinché tutti potessero comprendere il valore di riprendersi la città e con essa la socialità di muoversi con maggiore libertà per le strade del centro.

Non è andata così anche se le tante città che hanno compreso il bisogno dei cittadini di ritornare a vivere i luoghi in una dinamica sociale, hanno certamente avuto una spinta concreta alla ripresa.

(mAd)