Domenica 12 maggio, incontro con Magdi Cristiano Allam. “Ho ripudiato l’islam è fisiologicamente violento”.

ACIREALE – Domenica 12 maggio all’antisala consiliare di Palazzo di Città si terrà un incontro con Magdi Cristiano Allam. Chi è Magdi Cristiano Allam?

Allam nel suo sito, tra le tante cose, scrive: “Ho ripudiato pubblicamente l’islam prendendo atto che è fisiologicamente violento, incompatibile con i diritti fondamentali della persona e i valori non negoziabili, così come è storicamente conflittuale per la determinazione a sottomettere il prossimo costi quel che costi. Tuttavia sono del tutto convinto che dobbiamo distinguere nettamente tra la dimensione della religione e la dimensione delle persone che non sono mai la trasposizione automatica e acritica dei dogmi della fede. Pur nella consapevolezza che non esiste un islam moderato, sono certo che ci sono dei musulmani moderati con cui si può e si deve dialogare e convivere, sulla base della conpisione dei valori non negoziabili, del rispetto di regole che sostanziano diritti e doveri che garantiscono e vincolano tutti indistintamente, del perseguimento del bene comune. Sono pertanto contrario sia al relativismo religioso che ci porta, partendo dall’imperativo dell’amore per il prossimo, a sposare legittimandola la religione del prossimo anche se i suoi contenuti sono incompatibili con i valori non negoziabili, sia alla deriva del razzismo che, partendo dalla condanna della religione del prossimo, sfocia nella condanna dell’universo delle persone che ad essa fanno riferimento come se fossero dei cloni e formassero un blocco monolitico”.

Oltre a prendere posizioni e ripudiare l’Islam, Allam il 22 marzo 2008 si converte al Cattolicesimo ricevendo il battestimo “dalle mani di Papa Benedetto XVI”, e si impegna in politica. Alle elezioni europee del 6 e 7 giugno 2009 viene eletto deputato al Parlamento Europeo, candidato indipendente nella lista dell’Udc.

Riportiamo un passaggio delle convinzioni politiche di Allam che consideriamo centrale della sua azione e tematica politica. Scrive Allam: “L’unica soluzione realistica e non violenta è l’uscita dell’Italia dall’euro e il riscatto della sovranità monetaria, per porre fine alla spirale suicida che obbliga lo Stato a indebitarsi e a imporre sempre più tasse per ripianare il debito”.

Domenica 12 maggio Magdi Cristiano Allam sarà presente all’antisala consiliare insieme al consigliere comunale della LEGA Alessandro Coco, il prof. Ferdinando Raffaele (Alleanza Cattolica) e l’avv. Salvatore Bonaccorsi (Presidente regionale alleanza evangelica Italiana). Un’occasione anche per presentare il suo nuovo libro dal titolo “Il Corano senza veli”.

(red)