FRITTELLE DI “NANNATO”

Il neonato, chiamato in moltissimi modi diversi, come ad esempio “nannatu”, bianchetto, muccu ecc, è il novellame del pesce azzurro.

INGREDIENTI

500 g Neonato

2 Uova fresche

100 g Grana o Pecorino a piacere. Noi lo prepariamo col parmigiano (grattugiato)

2/3 cucchiai Farina

1 ciuffo Prezzemolo

q.b. Sale

Olio extravergine di oliva

PREPARAZIONE

Lavare il nannato (bianchetto) in uno scolapasta dai fori sottili immergendolo ripetutamente in una ciotola piena d’ acqua cosi da lasciare sul fondo sabbia, alghe o evantuali residui pesanti. Scolare per bene.

Disporre il pesce in una ciotola capiente. Aggiungete il sale e date una prima mescolata.

Di seguito aggiungete le uova, il parmigiano, la farina, il prezzemolo e amalgamate per bene il composto.

Quindi mettete sul fuoco una padella, versatevi l’olio di oliva e fate scaldare.

Con l’aiuto di un cucchiaio prelevate il composto di nannato e adagiatelo nell’olio caldo formando delle frittelle. Fate friggere per circa 5 minuti da entrambi i lati. Quando le frittelle saranno ben dorate, estraetele dall’olio e fatele asciugare su della carta assorbente.

A questo punto le vostre frittelle di “nannato” sono pronte per essere gustate. Si possono servire pure fredde.

Buon appetito da
“Panza e Prisenza”