Il CONI “sconsiglia” il manto sintetico al Tupparello. La nota del gruppo Viviamo Acireale

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Niente sintetico al Tupparello! Il gruppo Viviamo Acireale rappresentato in Consiglio Comunale dal Cons. Fazzio Orazio, interviene in merito alla delibera di giunta n 59 del 15/03/2019 oggetto piano pluriennale interventi “Sport e Periferie”. Intervento di riqualificazione e manutenzione e rigenerazione della pista di atletica. Modifica prenotazione impegno di spesa.”

“Nel leggere attentamente la delibera, si percepisce che non c’è stata nessuna volontà politica dell’Amministrazione 5 stelle, nonostante le tante richieste dei cittadini, di realizzare il manto in sintetico allo “Stadio Tupparello”. Secondo il nostro modesto parere, il finanziamento ottenuto non andava dirottato per ristrutturare opere obsolete e prive di senso, ma bensì per il rifacimento del manto in sintetico (non modificando il progetto principale della pista d’atletica), priorità massima per escludere l’annoso e oneroso problema del terreno in erba naturale che ogni anno penalizza nel gioco e nella classifica la nostra squadra del cuore”.

“Abbiamo perso cosi’ l’ennesima occasione d’attirare l’attenzione di imprenditori che vogliono investire nella nostra Città a livello calcistico. Guardando oltre il cuore, la realizzazione di tale opera, poteva dare alle numerose società minori, la possibilità di utilizzare sia per le partite ufficiali e sia per gli allenamenti giornalieri la struttura, alternandosi così al glorioso ma obsoleto “Stadio Comunale” unica struttura dopo al “Tupparello” fruibile ma con tantissime lacune strutturali.”

“Non si scarichi la responsabilità della scelta al CONI che a seguito di richiesta di chiarimento da parte degli uffici preposti e vidimata dal Primo Cittadino, aveva “SCONSIGLIATO”, per le discipline di atletica quali: lancio del peso, del disco e del giavellotto, ma non “VIETATO” la realizzazione di tale opera. La Città ed i tifosi tutti se ne facciano una ragione, ancora una volta si è persa l’ennesima occasione”.

(Il gruppo ViviAmo Acireale)