Il segretario del circolo PD di Acireale Licciardello: “La nomina di assessore di Giovanni Raciti è frutto di una scelta personale, noi restiamo all’opposizione dell’amministrazione Alì. I tentativi di voler accostare Giovanni Raciti al Partito Democratico di Acireale li respingiamo al mittente”.

ACIREALE – Arriva il settimo assessore a completare la giunta amministrativa guidata dal sindaco Alì. E’ Giovanni Raciti, un nome che per tanti anni è stato organico al Partito Democratico, fratello dell’ex segretario di circolo Antonio e zio dell’on. Fausto Raciti. Ma, come è noto, in politica spesso si cambia e si transita in direzioni che solo qualche anno prima sembravano essere impensabili. Ed infatti il PD e il M5S sono insieme al governo nazionale (prima con il Conte bis e adesso con Draghi) e cercano alleanze nei territori. Ma ad Acireale la storia è diversa ed il segretario del circolo acese del PD chiarisce che la nomina ricevuta da Raciti “è frutto di scelte personali. Il PD era e resta all’opposizione”.

Abbiamo sentito il segretario del circolo acese del PD Francesco Licciardello e abbiamo chiesto se con la nomina di Raciti adesso il PD acese fa parte della giunta amministrativa. Una domanda che in qualche modo conteneva in se la risposta se consideriamo alcune posizioni assunte proprio da Raciti in un comunicato del PD locale quando si affermava, tra l’altro, che il sindaco ha perso da tempo la sfida di “saper amministrare la città di cui non ha più la fiducia”. Al comunicato del PD acese pubblicato nella loro pagina social aveva risposto Raciti affermando: “Mi permetto di dissentire su tutta la linea esposta in questo comunicato a firma della segreteria”. E poi concludeva con un laconico “Non avete la mia fiducia!”.

Ha dichiarato a FanCity Acireale il segretario del circolo PD di Acireale Francesco Licciardello: “No, assolutamente no. Non facciamo parte della giunta guidata da Alì. Con la stessa chiarezza espressa dal neoassessore Raciti quando ha affermato che è stato un suo “motu proprio”, noi affermiamo che il PD non c’entra nulla con questa scelta. Giovanni Raciti non è un tesserato al partito democratico da diversi anni, anche se è una persona d’area così come lo era il sindaco Alì fino a qualche anno prima delle elezioni.  I tentativi di voler accostare Giovanni Raciti al Partito Democratico di Acireale li respingiamo al mittente. Siamo stati informati della scelta di assegnare la delega assessoriale a Raciti che, ribadisco, è una scelta personale”.

mAd: Dalle sue parole si capisce che come affermato in alcuni dei vostri comunicati restate all’opposizione dell’amministrazione Alì?

Francesco Licciardello: “Si certamente e aggiungo che oltre a fare i nostri auguri al neoassessore ci auguriamo che possa esserci anche un cambio di passo non tanto rispetto alle deleghe assunte ma in riferimento ad una auspicabile migliore capacità di approcciarsi anche a chi come noi non fa parte della maggioranza e che si trova all’opposizione all’interno dello scenario politico acese, anche perché fino ad oggi siamo stati totalmente ignorati”.

(mAd)