Inaugurazione della “Casa Della Carità”

Domani, martedì 28 maggio, alle ore 17, verrà inaugurata la Casa della Carità, una villetta donata ai Camilliani da una coppia di anziani senza figli, Salvatore Garozzo e Rosa Maugeri. La coppia ha inteso lasciare la propria abitazione proprio con l’intenzione che venisse realizzato un luogo dove poter accogliere anziani e poveri abbandonati. Successivamente, fratel Carlo Mangione -che della Tenda di San Camillo ne è il direttore, oltre che anima sempre attiva verso gli ultimi- ha chiesto la collaborazione dei cittadini e delle imprese edilizie, con una raccolta fondi, affinché potessero essere effettuati i lavori di ristrutturazione dell’immobile. Collaborazione che non si è fatta attendere, dando vita, così, ad un centro costituito da 10 posti letto, un salone che possa divenire un centro diurno per anziani (non necessariamente alloggiati nella struttura), un refettorio ricavato da un antico palmento con cucina annessa. L’inaugurazione del centro, che si trova in via Nazionale 26, nella frazione di San Giovanni Bosco, vedrà la partecipazione del sindaco, ing. Stefano Alì, di S.E Monsignor Antonino Raspanti, vescovo della diocesi di Acireale, del Provinciale dei Camilliani, padre Mauriello. Introdurrà la dottoressa Scaravilli.

La raccolta fondi, tuttavia, non si è ancora conclusa. Giovedì 30 maggio, infatti, la cittadinanza è invitata a partecipare alla visione del film “Conta su di me”, presso il cinema Margherita. Il ricavato delle tre visioni sarà interamente devoluto al finanziamento della Casa della Carità, i cui lavori non sono ancora del tutto conclusi.

(Valeria Musmeci)