La dott. Leonardi nominata nella commissione vigilanza della Biblioteca Zelantea. “Dialogo con le associazioni e i liberi cittadini”

ACIREALE – La dott. ssa Antonella Leonardi nominata dall’ENTE nella commissione di sorveglianza sulla biblioteca Zelantea. I nostri migliori auguri di buon lavoro certi della sua capacità frutto di un curriculum di sicuro pregio.

La nota della dott.ssa Antonella Leonardi

“Amici lettori, esprimo, attraverso la forma scritta, l’emozione, la gioia, ma anche la consapevolezza, che il ruolo affidatomi dal sindaco Ing. Stefano Alì, richiede non fatica, ma bensì lucidità e ascolto nell’accogliere le richieste ed i suggerimenti dei liberi cittadini che da ieri pervengono in forma privata. Il dialogo con l’Accademia degli Zelanti sarà sano e proficuo anche con il vostro supporto; insieme a me ci sarà il dott. Leonardi Sebastiano, omonimi nei cognomi e concordi nel seguire una linea di dialogo e di iniziative con le associazioni di ogni categoria (culturali, commerciali, mediche, giuridiche e scientifiche) ed i liberi cittadini. La Biblioteca e Pinacoteca Zelantea, racchiude una storia secolare e di altissimo prestigio; gli antichi fondi storici, le collezioni complete delle riviste, come ad esempio la Nuova Antologia o la rivista Nord Sud, e i più bei volumi e prime edizioni in circolazione. Ritengo che gli acesi, e non solo, meritino di poter consultare e vivere i luoghi della biblioteca ed i luoghi della cultura non più come luoghi irraggiungibili, ma come luoghi di ritrovo per il libero confronto sulle discipline che attorniano la nostra quotidianità. Non dimentico le frazioni e le periferie, luoghi dove la storia e le tradizioni caratterizzano i luoghi che viviamo e che avrei il piacere di ascoltare per conoscere la storia ed i luoghi ricchi di contaminazioni storiche come quelle romane ed arabe.Personalmente, se oggi il mio curriculum ha avuto il merito di essere attenzionato con tanta attenzione per questo ruolo, devo dire grazie alla Scuola di scienze politiche Cesare Alfieri, alla Fondazione Spadolini Nuova Antologia e alla Biblioteca del Senato della Repubblica, enti che venuti a conoscenza dell’incarico affidatomi, hanno espresso soddisfazione e felicità e che negli anni mi hanno impartito insegnamenti straordinari che ancora oggi continuo ad apprendere con tanto interesse e curiosità costante.
In ultimo, ringrazio Acireale, città con la quale ho avuto sempre  un rapporto un pò particolare; la lontananza può far vedere i luoghi dove si è nati e cresciuti sotto un’altra prospettiva e delle volte ho avuto il magone perché ogniqualvolta ho detto “abito ad Acireale”, gli addetti ai lavori e gli amici che l’hanno visitata, mi hanno descritto la città con occhi pieni di stupore ed hanno evidenziato le magnificenze e l’eleganza della città. Amici lettori, possiamo ritornare a stupirci anche noi della bellezza che abbiamo sotto i nostri occhi tutti giorni?Aiutateci. Le Istituzioni sono accanto a voi. 
(Antonella Leonardi)