Free Porn





manotobet

takbet
betcart




betboro

megapari
mahbet
betforward


1xbet
teen sex
porn
djav
best porn 2025
porn 2026
brunette banged
Ankara Escort
1xbet
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com

1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com

1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
betforward
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co

betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co

betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
deneme bonusu veren bahis siteleri
deneme bonusu
casino slot siteleri/a>
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Cialis
Cialis Fiyat
deneme bonusu
padişahbet
padişahbet
padişahbet
deneme bonusu 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet 1xbet untertitelporno porno
lunedì, Luglio 15, 2024
Google search engine
HomeIl PuntoLa legge sull’immigrazione può essere solo una, l’amore.

La legge sull’immigrazione può essere solo una, l’amore.

amore copAlla fine dei nostri giorni bisogna andarsene con un sorriso, convinti e sereni che si è vissuta la vita senza mai dimenticare l’umanità, avendo cercato di percorrere la strada che conduce all’umanizzazione completa o quanto più vicina al compimento di quella via indicata dai grandi pensatori e innovatori; da Cristo a Ghandi.

Il potere economico di cui oggi larghissima parte del mondo sembra essere sotto attacco, il concetto della proprietà della terra, l’organizzazione per clan di simili, l’aggregazione per istinto genetico, il cervello antico e l’animalità sono gli ostacoli all’umanizzazione, sono gli impedimenti al raggiungimento della convivenza per mezzo dell’amore.

Quando leggo e sento i refrain del tipo “prima gli italiani”, “aiutiamoli a casa loro”, “vengono per delinquere”, avverto un significativo dolore, mi rendo conto, drammaticamente, che l’umanità procede con il movimento del pendolo (come descritto da Bakunin) avanza e poi torna indietro e poi avanza ancora. Noi viviamo un periodo in cui il pendolo torna indietro sui suoi passi e questo movimento provoca disastri, tragedie, dolori e sofferenze.

Le risorse del pianeta sono immense, le bontà di Gaia sono indescrivibili e la bellezza del nostro mondo non ha uguali. L’acqua, il sole, il mare, le foreste, gli animali, gli uomini: un grande pullulare di vita, un’immensa distesa ancora giovane e vitale che pulsa forsennatamente di vita. Eppure il potere, il denaro e la forza sono ancora le modalità per conquistare Gaia, per possedere il destino degli uomini, per provare maldestramente a vincere la morte, piegare la natura.

Ed è così che l’altro diventa il nemico, magari dimenticando che l’altro, lo straniero, soffre per colpa del potere, muore per la sete di potenza dei padroni del mondo, scappa dalla sua terra perché l’inferno è migliore di un genocidio, l’inferno è migliore della follia degli uomini. Odio fare calcoli economici e non sopporto chi immagina il mondo diviso dal colore delle bandiere, dai confini, dalle idolatrie partitiche e non ho mai sopportato chi adora il leader, il sopranaturale, il portabandiera. Confido, invece, in un Ente morale mondiale composto da filosofi, artisti, studiosi, ricercatori e uomini coraggiosi e visionari. Confido in una affermazione del pensiero cristiano, confido in una rinascita umanistica, spero in uno scatto d’umanità che possa condurci a vedere gli altri come fratelli, percorrere le vie del mondo senza visti e timbri, senza passaporto, senza darne spiegazioni. Credo nell’Uomo come perfettibile creatura intelligente e mi pongo nelle condizioni di poter morire felice per aver creduto all’uomo e al suo splendido percorso di armonia con il tutto. Confido in un’umanità in grado di essere equilibrio con la natura, armonia con la terra, pace tra gli uomini.

Il movimento sarà compiuto quando il mondo si sveglierà e non vi saranno più omicidi, quando i suoni della vita e della comunione saranno un unico armonico gesto di solidarietà e condivisione, quando nel pianeta azzurro, quando, da noi, a Gaia la felicità sarà il motore e la vita non sarà più in vendita ma patrimonio di tutti e l’amore il collante della civiltà umana. Perché tutto il resto è ancora scimmia.

(mAd)

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments