LA RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA

23040

 

“La ragazza con l’orecchino di perla” o “Ragazza col turbante” è uno dei più famosi quadri di Jan Vermeer.
VERMEER dipinse il quadro nel 1665 circa. Misura 44,5 x 39 centimetri. Alla morte del pittore nel 1676 il quadro si trovava probabilmente ancora nel suo studio. Da quel momento se ne perdono le tracce: ricompare nel 1881 a una vendita all’asta a L’Aia. nel 1881 viene messa all’incanto la collezione di un certo Braams. Il quadro viene acquistato da Arnoldus des Tombe su consiglio dell’amico e storico d’arte Victor de Stuers: viene pagato incredibilmente solo due fiorini e trenta centesimi.

ALLA MORTE del proprietario del dipinto nel 1902, Arnoldus des Tombe, si scoprì che il collezionista aveva in segreto lasciato al museo Mauritshuis de L’Aia dodici dipinti fra i quali anche la Ragazza. Da allora il quadro è sempre rimasto in quelle sale.

Raffigura una fanciulla volta di tre quarti, colpisce in particolar modo l’espressione estetica, assolutamente languida ed ammaliante (secondo alcuni carica anche di un innocente erotismo), dello sguardo della giovane modella: sembra sia stato lo stesso Vermeer a chiedere alla ragazza, posta di fronte alla grande finestra illuminata dalla luce naturale del suo atelier, di voltare il capo più volte lentamente, tenendo socchiuse le labbra per produrre questo effetto.

L’orecchino con perla del quadro, che cattura quasi da solo la centralità della luce di cui è pervaso il dipinto, è di grandi dimensioni e a forma di goccia.
Sebbene la ragazza che lo indossa appaia di modeste condizioni economiche, tale monile era al tempo di Vermeer prerogativa delle dame aristocratiche dell’alta borghesia. Quella dipinta forse è una perla finta di vetro: arrivavano da Venezia e venivano poi verniciate per attenuare la lucentezza.

#fancityarte