Lavori di Adeguamento delle Scuole Acesi – Affidamenti diretti ed Imprenditoria Locale

L’emergenza Covid 19, scoperta dal Ministero della Pubblica Istruzione a fine Giugno, ha determinato per gli enti locali una riorganizzazione degli spazi didattici ed un adeguamento dell’infrastruttura scolastica.

Il Comune di Acireale ha partecipato al bando pubblico per l’assegnazione dei fondi ministeriali ed ha sviluppato progetti per 9 istituti acesi per un totale i 230.000€ a cui il Comune ha aggiunto altri 70.000€ di fondi comunali.

Si tratta di lavori legati prevalentemente all’emergenza covid, ma spesso anche ad ammodernamenti di un patrimonio edilizio vecchio e poco valorizzato, per le procedure di selezione delle imprese esecutrici, il bando ministeriale, fa specifico riferimento alla deroga dalle procedure ordinarie di gara e suggerisce alle amministrazioni di avvalersi dell’affidamento diretto.

L’affidamento diretto con trattativa privata ad operatore unico è una facoltà prevista dal codice appalti ed il cui importo è stato notevolmente aumentato dai Dpcm emergenziali, al fine di snellire le procedure di gara e velocizzare la cantierabilità delle opere.

Come tutte le deroghe alle procedure ordinarie presenta vantaggi e svantaggi, tra i vantaggi esiste sicuramente la possibilità per l’amministrazione di scegliersi l’impresa di propria fiducia o quella che gli da più garanzie in termini di tempo di esecuzione e qualità delle opere, tra gli svantaggi c’è l’incentivo a pratiche clientelari e la possibilità di derive corruttive, a cui la pubblica amministrazione italiana è particolarmente legata.

Leggendo le recenti determine per gli affidamenti diretti, mi colpisce l’assenza di imprese acesi o del comprensorio a cui, l’amministrazione avrebbe potuto affidare direttamente i lavori generando economia e indotto, perchè l’azienda locale impiega manodopera del territorio, acquista i materiali in loco, ecc.

Le possibilità per cui pur potendo affidare direttamente si è andati a scegliere imprese esterne al territorio sono essenzialmente quattro:

  1. le imprese locali sono oberate di lavoro e non sono disponibili
  2. le imprese locali sono prive di durc in regola
  3. le imprese locali non sono affidabili
  4. da completare

Comunque sia dalla determina leggiamo testualmente :

…”CONSIDERATO che ai fini dell’efficienza, efficacia e celerità dell’azione amministrativa possa precedersi, attesa l’urgenza dell’imminente inizio del nuovo anno scolastico, mediante affidamento diretto ai sensi dell’art. 1, comma 2 lett. a), del D. L. n. 76/2020;
RITENUTO di dover procede all’affidamento dei lavori in argomento ai sensi dell’art. 1, comma 2 lett. a), del D. L. n. 76/2020, mediante richiesta di offerta – trattativa diretta – con un operatore economico del settore, presente sul mercato elettronico della pubblica amministrazione Me.Pa., nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, tempestività, correttezza, non discriminazione, trasparenza, adeguata pubblicità, parità di trattamento, mutuo riconoscimento e proporzionalità desumibili dai principi generali relativi ai contratti pubblici;
DARE ATTO che contattato, per le vie brevi, l’operatore economico VAJO S.R.L. con sede a Belpasso (CT) – , presente sul Me.Pa. per la categoria dei lavori corrispondenti, si è dimostrato disponibile all’esecuzione dei lavori di che trattasi, attesa l’urgenza di procedere in merito in relazione all’imminente inizio dell’anno scolastico 2020/21;

Indire procedura per l’affidamento diretto dei lavori di “Adeguamento e adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19, da eseguire nel plesso scolastico P, Vasta – sede del V° ICS, sito in Via Dott. A. Fichera – Acireale”, mediante invito per richiesta
di offerta – trattativa diretta – con l’operatore economico VAJO S.R.L. con sede a Belpasso (CT) –

—“RITENUTO di dover procede all’affidamento dei lavori in argomento ai sensi dell’art. 1, comma 2 lett. a), del D. L. n. 76/2020, mediante richiesta di offerta – trattativa diretta – con un operatore economico del settore, presente sul mercato elettronico della pubblica amministrazione Me.Pa., nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, tempestività, correttezza, non discriminazione, trasparenza, adeguata pubblicità, parità di trattamento, mutuo riconoscimento e proporzionalità desumibili dai principi generali relativi ai contratti pubblici;
DARE ATTO che contattato, per le vie brevi, l’operatore economico ROMA s.r.l. con sede a Catania – presente sul Me.Pa. per la categoria dei lavori corrispondenti, si è dimostrato disponibile all’esecuzione dei lavori di che trattasi, attesa l’urgenza di procedere in merito in relazione all’imminente inizio dell’anno scolastico 2020/21;

Fabio D’Agata