Natale 2019, Manciagli: “Saremo più vicini alle frazioni”

ACIREALE – E’ stato presentato oggi (25/11/2019) il programma e le iniziative per le festività natalizie. Sarà riproposta la “casa di Babbo Natale”, i mercatini, il trenino e “rigiocaci” l’interessante iniziativa per il riuso dei giocattoli.

Ha riferito in conferenza stampa l’assessore al Turismo Fabio Manciagli: “Quest’anno abbiamo voluto portare tante novità, la più importante è quella della “vicinanza” con le frazioni acesi. Come si può vedere dal programma ci sono tante appuntamenti riservati alle frazioni dove, tra l’altro, abbiamo pensato di mettere una “stella” luminosa in tutte le frazioni di Acireale. Tutto ciò vuole essere un chiaro segnale, quindi anche se il Natale si svolge prevalentemente nel cuore della città, vogliamo essere presenti con un simbolo natalizio nelle frazioni. Insieme a questo segnale vi sarà anche il secondo ceppo natalizio che sarà allestito a Pennisi la frazione particolarmente colpita dal terremoto di S. Stefano e mi auguro che questa tradizione possa ripetersi nel tempo magari facendo ruotare le frazioni”.

Altre iniziative per il Natale 2019? Fabio Manciagli: “Quest’anno ci saranno delle vie illuminate tante delle quali l’anno precedente non era state illuminate, il Palazzo di Città sarà illuminato con sobrietà nel rispetto dell’estetica del palazzo, ci sarà un “paesaggio” raffigurante delle figure luminose in piazza Lionardo Vigo.  Al centro saranno poste delle figure 3d: due renne, una slitta di 5 mt., una stella e un grande pacco doni. La natività quest’anno – continua l’assessore – sarà assai particolare e sarà legata alle nostre tradizioni ed infatti quest’anno per la prima volta ci sarà un presepe realizzato con i pupi siciliani invece che con la classica terracotta. Questo è un modo per dare spazio a questa tradizione artigianale che nella tradizione si è distinta con pupari d’eccezione come Emanuele Macrì. Infine ci sarà una spettacolo per la natività all’interno della sala Pinella Musmeci”.

(red)