test
sabato, Giugno 15, 2024
Google search engine
HomePoliticaNon fidarsi è meglio...

Non fidarsi è meglio…

santo

 

La commissione stabilisce di effettuare un sopralluogo per le vie principali della città, per visionari gli addobbi posti dall’Amministrazione, dai commercianti, e da quanti desiderano dare un segno di calore natalizio che sembra sfuggirci in situazioni non facili come quella che sta vivendo il ostro Paese. Così i componenti possono vedere che è in funzione il trenino per i piccoli, la casa di Babbo Natale e quanto l’Amministrazione aveva presentato come proprie iniziative durante l’apposita conferenza stampa.
Quest’anno, poi, novità per i bambini poveri, sarà l’arrivo di doni da pare di bambini agiati i quali, grazie all’iniziativa della VIII Commissione in collaborazione con la V Commissione, hanno potuto regalare i loro giocattoli ai meno fortunati. Giocattoli distribuiti un po dappertutto e che giorno 27 saranno messi in palio durante la tombola che avrà luogo a S. Camillo per i meno abbienti come iniziativa della Commissione. Piccoli segnali che servono a rilanciare il messaggio della solidarietà come punto imprescindibile per combattere la crisi economica e sociale che i sta vivendo. Esaurita l’argomentazione, alle ore 11.00 il Presidente dichiara conclusa la seduta.”

Si tratta del verbale n°70 del 13 dicembre 2014 da parte della VIII Commissione, qui riportato integralmente e fedelmente (errori compresi).

Apprezzo la grande sensibilità della Commissione nei confronti di una crisi economica e sociale sempre più oppressiva, così come si evidenzia in alcuni passaggi che ho voluto sottolineare. Commissione talmente sensibile al perdurante disagio economico, da “calendarizzarsi” per il periodo natalizio, altre sedute; precisamente nei giorni: 24, 27 29 e 30 dicembre 2014.  Evidentemente la crisi non è per tutti.

Ma c’è crisi, così da chiedere a Babbo Natale di fare un sacrificio a titolo gratuito per la città senza che questi signori si degnino di privarsi di parte dei gettoni per pagarne almeno il costume o almeno, come si dice da noi, “fare la parte”…Però la casetta la si visita e per questo ci si fa pagare, ci mancherebbe.

L’indignazione è tale che mi impedisce di continuare…non sapendo poi dove andrei a finire. Ed allora, non mi resta (oltre che piangere) che essere più vigile ed attento riguardo le cose della mia Città.

Perchè non fidarsi è meglio…

Luis.

 

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments