Odontoiatria speciale e lo screening nelle scuole, consulta per la disabilità e partecipazione democratica sulla chiusura al traffico di Piazza Duomo.

Ne abbiamo parlato con l’assessore Fraschilla

D.: Assessore è molto bella l’idea del Protocollo tra il comune e l’Odontoiatria Speciale del Presidio Ospedaliero di Acireale, per i bambini e ragazzi delle nostre scuole, ci dici qualcosa in più?

R.: Si. Ritengo che sia importante questo protocollo d’intesa soprattutto perché, al di là del fatto che giorno 22 p.v. verrà inaugurata l’Odontoiatria Speciale proprio qui ad Acireale nel nostro Ospedale, la cosa che ritengo utile – come assessore alla P.Istruzione che come ass. alle politiche sociali – sia rivolgere uno sguardo di attenzione particolare ai nostri bambini speciali nelle scuole. Spesso i genitori hanno difficoltà a portare i loro figli speciali dall’odontoiatra per effettuare una visita e gli si vuole offrire intanto un primo contatto rassicurante.

D.: Quando possono iniziare le attività

R.: Le attività possono iniziare immediatamente nel senso che abbiamo firmato qualche giorno fa il protocollo, la prossima settimana ci sarà un incontro del dott. Spampinato con i nostri dirigenti scolastici i quali poi ci segnaleranno alcuni casi da attenzionare. Ed infine l’équipe del dott. Spampinato si recherà, secondo un calendario programmato, nelle varie scuole dove andrà ad effettuare le prime visite.

D.: Fino a quando è prevista la durata del Protocollo d’Intesa?

R.: Il protocollo durerà sino a tutto il 2021.

D.: Recentemente è stata istituita la Consulta per i disabili. Quali sono i passaggi previsti per la nomina dei componenti?

R.: Premesso che è importantissimo aver raggiunto quest’altro risultato, ovviamente ancora tutto l’iter dovrà essere regolarizzato, nel senso che le figure che faranno parte della consulta devono essere ancora nominate. Io penso che già ad inizio anno potremo avere la consulta nel pieno delle sue funzioni.

D.: In città mancano progettualità per l’inserimento lavorativo di adulti con disabilità, cosa è possibile fare per loro?

R.: E’ compito del nostro assessorato ai servizi sociali fare in modo da poter creare delle possibilità di inserimento lavorativo di soggetti adulti con disabilità, utilizzando fondi regionali e/o nazionali e qualunque altra opportunità che si dovesse presentare. Poi dal punto legislativo esiste una legge, la n. 68, per il collocamento mirato. Ahimè devo dire che purtroppo, nonostante esiste la legge, nonostante la legge dica esattamente che superato il numero di 15 dipendenti, l’azienda ha il dovere di inserire al lavoro persone con disabilità, a tutt’oggi basta pagare un’ammenda, per evitare di assumerli. Così i nostri ragazzi, nonostante siano utilmente iscritti all’Ufficio del collocamento mirato provinciale, spesso non riescono ad ottenere ciò che è nel loro diritto.

D.: Assessore, Fancity come tu sai è promotore dell’iniziativa di domenica 10 novembre p.v. PIAZZA DUOMO LIBERA, per la chiusura al traffico veicolare della nostra bella Piazza. Cosa ne pensi di questa iniziativa che invita alla partecipazione, al confronto tra cittadini e amministrazione?

R.: Io credo che sia assolutamente giusto manifestare. Perché se crediamo in un mondo democratico, dove ognuno di noi ha la possibilità di esprimere il proprio parere e portare avanti le proprie idee, è giusto che la gente si riunisca e dica la propria. Io spesso mi sono lamentata semmai del contrario, del fatto cioè che i cittadini si professano attivi, salvo poi non partecipare a nulla. La politica ha il dovere di ascoltare tutti e deve fare in modo che le proprie decisioni abbiano una ricaduta positiva sul territorio senza infierire su alcuno.

(Nello Pomona)