Piccola storia di Jaci – Breve storia della Coppa di Ciclismo “Santa Venera”.

Nel 1951 si disputava la Prima Coppa di ciclismo “Santa Venera”. La manifestazione sportiva veniva inserita nel calendario dei solenni festeggiamenti in onore di Santa Venera celeste patrona della città di Acireale. In quell’anno la festa era organizzata dal “Comitato Festeggiamenti” presieduto dal Comm. Mariano Maugeri. Il giro ciclistico si svolgeva alle ore 15.00 del 26 luglio e si disputava in circuito chiuso nel centro storico della città, vi partecipavano i ciclisti dilettanti della Provincia di Catania e l’organizzazione della gara era curata della Polisportiva Acese. Vinse la gara D’Azzia Giuseppe.

Nel 1952 si disputava la IIa Coppa “Santa Venera” organizzata dalla Polisportiva Acese C.S.I, il circuito chiuso comprendeva Piazza Garibaldi, Corso Umberto I, via Roma, Viale Margherita , via Aquilia Nuova e di nuovo corso Umberto. La gara iniziava alle 15.00 del giorno 26 luglio, il trofeo veniva offerto dal Comm. Mariano Maugeri, la competizione fu vinta da Pasini Salvatore.

Nel 1953 vinceva la IIIa Coppa, Villa Alessandro, nel 1954 vinceva la IVa Coppa, Finocchiaro Andrea e nel 1955 vinceva la Va Coppa, Grasso Antonino.

Nel 1956 si organizzava la VIa Coppa “Santa Venera”, la coppa veniva offerta dal Comm. Mariano Maugeri, presidente del Comitato dei Festeggiamenti la gara fu vinta da Litrico Giacomo.

Nel 1957 la VIIa Coppa veniva vinta da Cosentino Michele.

Nel 1958 l’ VIIIa Coppa “Santa Venera” si disputava il 27 luglio alle ore 16 e la gara veniva organizzata da Pippo Grasso del C.S.I. nel circuito chiuso che comprendeva: Piazza Garibaldi, Corso Umberto I, via Roma, Viale Margherita , via Aquilia Nuova e di nuovo corso Umberto. La Coppa veniva offerta dal Comm. Maugeri e vinta da Marino Salvatore.

Nel 1959 la gara non veniva disputata per la presenza del Card. Cento che partecipava alle celebrazioni della Santa Patrona.

Nel 1960 si disputava, la IXa Coppa “Santa Venera” il 26 luglio alle ore 15.00, sempre utilizzando il circuito di
Piazza Garibaldi, Corso Umberto I, via Roma, Viale Margherita , via Aquilia Nuova e di nuovo corso Umberto. La coppa veniva offerta dal nuovo Presidente del Comitato dei Festeggiamenti il Sig. Rosario Calì la coppa fu vinta da Violante Salvatore.

Nel 1961 la Xa coppa veniva vinta da Pilone Paolo. Prendeva vita pure il Primo Trofeo ciclistico “Acqua Pozzillo” riservato ai “pedalatori” professionisti.

Nel 1962 si svolgeva il “II trofeo Acqua Pozzillo” con gara disputata il 26 luglio mentre l’XI Coppa Santa Venera veniva disputata il 29 luglio con la partecipazione di atleti dilettanti di I e II categoria in regola con tesseramento anno 1962. la gara fu organizzata dalla U.S. Libertas di Acireale presieduta da Giuseppe Aleppo. la gara si svolgeva nel circuito di cittadino di Piazza Indirizzo, Viale Principe Amedeo, Corso Savoia, Corso Umberto, da ripetersi 50 volte per complessivi 100 km. Le Coppe verranno offerte da Rosario Calì e Giuseppe Aleppo.

Fin qui le notizie che si sono potute recuperare. Con l’affermarsi del trofeo Acqua Pozzillo la Coppa Santa Venera perdeva importanza fino ad essere cancellata dal programma dei festeggiamenti patronali.

foto del traguardo del primo Trofeo “Acqua Pozzillo” 1961

Si ringrazia il prof. Francesco Calì per la preziosa disponibilità

(Seby Pittera)