Piccola storia di Jaci – Il Presidente della Regione Mattarella e L’anniversario di Lionardo Vigo

Nel pomeriggio del 14 gennaio 1979 si celebrano le onoranze a Lionardo Vigo Calanna in occasione del primo centenario della morte. La celebrazioni si sono svolte nella sala del Civico Consesso di Acireale alla presenza delle massime autorità civili e militari della provincia.

Il centenario è organizzato dall’Accademia degli Zelanti di cui Lionardo Vigo fu il rifondatore e uno dei presidenti. I relatori sono il prof. Matteo Donato segretario generale dell’Accademia, il sindaco di Acireale dott. Angelo Lombardo, il presidente dell’Accademia prof. Cristoforo Cosentini. Conclude le cerimonie, con un discorso, il presidente della Regione Siciliana On. Pier Santi Mattarella.

Il Presidente chiude il suo discorso con queste parole:

Ecco, credo che oggi,  a distanza di anni , vada sottolineata  e ricordata la dedizione  verso i valori di interesse generale e comunitario; e sono convito che sia questo l’obbiettivo e lo scopo piu’ concreto di tali celebrazioni: riscoprire il valore del nostro passato, e offrirlo nella attualita’ di oggi, perche’sia tramandato con impegno e spirito di amore da parte di tutti“.

Dopo la cerimonia viene scoperta una lapide celebrativa del centenario presso la sede dell’Accademia all’ingresso del Palazzo di Città.

Nel 1982, l’Accademia pubblicava un volume “Omaggio a Lionardo Vigo – nel centenario della morte 1879-1979”, nella presentazione del volume il compianto prof. Cosentini ricordava anche la tragica scomparsa del presidente Mattarella:

La cordiale e partecipe presenza di Pier Santi Mattarella a quella cerimonia celebrativa ha reso ancor più intenso e profondo il dolore del nostro animo quando il 06 gennaio 1980, a pochi giorni dal compimento dell’anno della sua venuta ad Acireale, abbiamo appreso la desolante notizia dell’esecrando assassinio di cui egli era stato vittima. Oggi, nel ricordo sempre vivo di quella sua presenza, dedichiamo anche a lui questo volume, che è segno del nostro omaggio a Lionardo Vigo e alla Sicilia.