Piccola storia di Jaci – Le Madonna delle Acquegrandi

Nella chiesetta della Madonna dell’Aiuto di contrada Acquegrandi ogni anno, la seconda domenica di ottobre, si celebra una piccola festa. Questa celebrazione è legata al ricordo del miracolo della Madonna verso un pescatore del quartiere di Santa Caterina. Don Giuseppe Di Mauro Riggio delle memorie storiche sopra la vita del Servo di Dio Mariano Patanè scriveva:

Esisteva presso questa parrocchia, nella contrada di Aquilea, un altarello con immagine di nostra Signora, la quale, per il seguente avvenimento, fu detta la Madonna dell’Aiuto. Un povero pescatore nel portarsi al mare, usava di ossequiare la Santissima Vergine: un giorno, che il mare tempestoso, vietandogli la pesca, lo privava del vitto per sostenersi, tremante di freddo, e affamato, raccomandandosi caldamente a Maria, perchè il soccoresse. Terminata la preghiera, sentì un tale odor di pane, e guardando ne’ cespugli che l’altarello circondavano, vide un pane caldo e fumante, che la Madre pietosa gli apprestò. Divulgatasi questa grazia, quelli’immagine si rese celebre, fu tenuta in particolare venerazione, e prese la denominazione di Madonna dell’Aiuto. Il Vescovo di Catania inteso di questo fatto, stabilì una deputazione per raccogliere delle limosine, e fabbricarne una chiesa in quel luogo.

Nel 1767 la gran corte vescovile “affidava la cura della nuova chiesa da erigersi a Padre Mariano, ed in suo difetto ai PP dell’Oratorio sino a tanto che piacerà al vescovo”. Nel 1769 iniziava la costruzione e nel febbraio del 1773 si celebrava la prima messa.

(Seby Pittera)

Foto di Seby Pittera – festa anno 2019