Piccola storia di Jaci – Un’iscrizione per la Villa Pubblica, 1876

L’idea di un Giardino Pubblico come progetto nasceva durante la seduta del Comitato Rivoluzionario acese dell’11 febbraio 1848. Il Comitato era presieduto dal Presidente Mariano Scudero Figueroa barone di San Martino e dal Sindaco Pietro Paolo Nicolosi barone di Villagrande. La restaurazione del governo Borbonico non cancellerà l’iter di costruzione del Giardino che sarà completato soltanto nel 1876 con gli interventi del Sindaco Giuseppe Grassi Russo detto “Sole”che trasformerà la villa in “Giardino all’inglese”.

Nel 1920 la tipografia “Orario delle Ferrovie” stampava un opuscolo dedicato alle “Iscrizioni Civiche offerte alla città di Acireale” redatte dal gesuita Antonio La Spina. Nella sezione opere municipali pubblicava questo testo, forse si trattava di una lapide che doveva tramandare il ricordo della nascita e completamento della “Villa Pubblica”

Si ringrazia il dott. Francesco Castro per la gentile disponibilità