sabato, Gennaio 28, 2023
Google search engine
HomeCulturaPiccola storia di Jaci - Venerando Gangi

Piccola storia di Jaci – Venerando Gangi

Il 06 gennaio del 1816 si spegneva il sacerdote e favolista acese Venerando Gangi.

Il documento di morte, redatto dal Canonico Mansionario Aloisio Leonardi, narra che il Gangi si spegne all’età di 68 anni nella propria casa dopo aver ricevuto i sacramenti e sepolto nella Matrice di Aci.

Suo primo editore fu l’amico Sac. Giuseppe Ragonisi che nella Biografia degli uomini illustri della Sicilia, stampata nel 1819, scriveva:

“Sin dagli anni suoi primi visse nell’innocenza, ma giunto che fu al Sacerdozio diventò austero, Si ricordò che il Signore era devenuto suo retaggio, e si consacrò senza riserva al ministero ecclesiastico, servendo nobili e plebei, ricchi e poveri, giovani , e vecchi senza certe parzialità insultanti, e meno degne del Santuario. Convinto che il massiccio della religione sta nel ben inteso onore del simile, e dotato di quella rara sensibilità, che freme all’aspetto dell’altrui miseria s’identificava per sentimento e per calcolo cogl’infelici. Bello era nelle ore di sollievo pegli altri vederlo andar sollecito pegli ospedali, per le carceri, per le case abitate dallo squallore, ed ivi tergere il pianto agli aflitti e con parole di sentimento, e con denaro, che ora spendeva del suo, ed or questuava vergognosetto di casa in casa. In 68 anni di vita non offese mai persona, e fratanto se alcuno d lui si lagnava, egli affrettavasi, senza discussioni, a recargli il bacio della pace. Questo uomo di merito; e insieme fanciullo amabile fu assalito li 5 gennaio 1816 d’aplopesia, che verso le due pomeridiane il colse nella Collegiata insigne (odierna Cattedrale di Acireale), ove era Canonico, e fini di estinguerlo al tramonto del Sole. Così si avvero ciò, ch’egli dir soleva a chi mirandolo mal fermo in salute li invitava al riposo: Buon soldato muore sul campo.” Sacerdote Giuseppe Ragonisi

Nel 1988 veniva pubblicato il volume “Venerando Gangi – Favole” a cura del Liceo Gulli e Pennisi di Acireale nella collana Quaderni di Zetesis con introduzione del preside Alfonso Sciacca.

(S.P.)

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments