Prende vita in Sicilia,  un albergo Etico per ragazzi Autistici.  “La Casa di Toti”

Da un sogno d’amore di una madre coraggiosa, nasce l’idea di un albergo etico ” La casa di Toti” .
La signora Muni ideatrice di questo progetto e mamma di Toti a cui è stato diagnosticato una sindrome da spettro autistico, ha portato avanti questo suo sogno fino a realizzarlo, infatti, l’albergo ha preso vita a Modica e dal 1 giugno è gestito da ragazzi con disturbi cognitivi e finalmente apre anche al turismo per integrarsi col territorio. Tantissime sono già le prenotazioni L’obbiettivo è stato quello di creare un’impresa sociale per ragazzi con disabilità, al fine di consentire loro di impegnarsi nel lavoro, di sentirsi utili e uguali agli altri.
I lavori per la costruzione di questo meraviglioso progetto hanno inizio nel 2016, e tutto ciò ha vita grazie alla tenacia della mamma di Toti, all’amore che ha verso la vita e l’amore infinito verso il proprio figlio.

Nella struttura lavoreranno operatori che assisteranno i ragazzi 24 ore su 24 e li coadiviranno nel lavoro. Tanti saranno i laboratori a loro dedicati e cui potranno accedere: l’orto sociale, la musicoterapia, la panificazione, la cucina e tanto altro

L’obbiettivo principale è quello di dare fiducia a questi ragazzi, con la quale svilupperanno tantissime abilità e consapevolezze e ancora, per farli crescere insieme, farli diventare protagonisti e farli staccare gradualmente dalle famiglie per far loro assumere la responsabilità di prendere tutto ció come impegno lavorativo. I ragazzi torneranno a casa ogni weekend per dare anche ad altri giovani la possibilità di partecipare a questo bellissimo progetto.

Un sogno, un esempio nel quale il progetto del “Dopo di noi” diventa una realtà, prende forma e diventa coraggio.

Graziella Tomarchio