Presentazione del “Regolamento comunale per l’affidamento di incarichi legali esterni”

Ieri, martedì 18 febbraio, presso la sala giunta del Palazzo di Città, si è svolta la conferenza di presentazione del “Regolamento comunale per l’affidamento di incarichi legali esterni”, approvato dalla Giunta Comunale con deliberazione n. 26 del 12/02/2020.

Alla conferenza stampa erano presenti il sindaco Stefano Alì e l’assessore agli Affari Istituzionali Mario Di Prima.

Un regolamento dunque che istituisce i criteri per “l’affidamento di incarichi legali esterni”, approvato dalla giunta comunale, che permette l’istituzione di un albo aperto ai professionisti singoli o associati esercenti in attività di assistenza di patrocinio dinanzi a tutte le magistrature.

L’assessore Mario Di Prima ha dichiarato:
“È la prima volta che viene proposto e approvato nel nostro comune un regolamento per l’affidamento ai legali esterni del contenzioso comunale. Si tratta di un passo in avanti verso l’adeguamento ai principi di trasparenza da parte del nostro comune e non solo questo, ma assicurare anche dei principi di professionalità e di rotazione nell’affidamento degli incarichi ai legali. Puntiamo perché il nostro comune possa diventare sempre più una casa di vetro e la casa di tutti e in questo caso specifico lo stiamo realizzando attraverso un albo, all’interno del quale tutti i professionisti che vorranno proporsi per svolgere la propria attività professionale per il comune, potranno iscriversi e dal quale verranno attinti secondo criteri ben predeterminati. Sopratutto mireranno alla professionalità e all’efficenza.”.

Il regolamento si suddivide in quattro sezioni: prima sezione “contenzioso amministrativo”; seconda sezione, “contezioso civile” ; terza sezione, “contenzioso lavoristico” e la quarta sezione “contezioso penale”. L’iscrizione all’albo avviene su richiesta del professionista, singolo o associato, e verrà escluso il singolo professionista che abbia richiesto l’iscrizione a più di due sezioni.
Il regolamento comunale entrerà in vigore trascorsi quindici giorni dalla pubblicazione all’albo pretorio della deliberazione di approvazione.

( Graziella Tomarchio)