Presentazione ufficiale della Brizz nuoto Acireale, stagione agonistica 2019/20

Presentate stamattina presso l’antisala consiliare del Palazzo di Città le due squadre, maschile e femminile, appartenenti alla ASD Brizz Nuoto di Acireale, iscritte ai campionati di serie A2 femminile e di serie C maschile per la ormai prossima stagione agonistica.
Entrambe le formazioni sono costituite prevalentemente da giovani pallanuotisti acesi, guidati dai coach Claudio Giuffrida per la categoria maschile e Carlo Zilleri per quella femminile, che cercheranno di portare in alto il nome della nostra città.

Alla conferenza erano presenti il sindaco Stefano Alì, assessore allo sport Fabio Manciagli ed il consigliere comunale Giuseppe Ferlito.

“È un piacere avere le squadre di pallanuoto e presentarle alla città che che rappresentano”, ha dichiarato il consigliere Ferlito, promotore e organizzatore dell’iniziativa, “Ritengo infatti che sia un momento importante e anche un input da estendere alle altre società diffuse sul nostro territorio, proprio perché costituite da tanti giovani che rappresentano il futuro di Acireale non solo dal punto di vista sportivo ma anche civico. Lo sport infatti è un valido strumento di formazione individuale e collettiva.”.

Il sindaco Alì : “È un bel momento quello di stamattina, soprattutto considerato il fatto che svolgere uno sport in questa città è una difficile impresa poiché carente di strutture adeguate. Quindi non possiamo che ringraziare chi si impegna in questa direzione, è importante riuscire a tenere i ragazzi lontani dagli smartphone e stimolare attività che permettano la socializzazione e la scoperta del lavoro di squadra, educando al rispetto e alla condivisione.”.

L’assessore allo sport Manciagli : “Appuntamento importante che svolto in questa sede ne avvalora il significato, perché lo sport è fatto di impegno, costanza e sacrificio, ma anche di momenti in cui si festeggia il raggiungimento dei traguardi, questa quindi è proprio l’occasione giusta per festeggiare tutti insieme, giocatori, allenatori e amministratori qui al Palazzo di Città, e quindi, simbolicamente, insieme a tutta la comunità.”.

(Graziella Tomarchio)