Questa è l’Italia bella e generosa che più amiamo.

A volte esistono storie che ci regalano un attimo di respiro in questi tempi bui, tristi, carichi di individualismo, egoismo, indifferenza e disumanità.
A volte però ti ricredi, torni a sorridere un po’, ad avere fiducia, a gonfiarti il cuore di gioia.
Così come è stato leggendo la storia di John, che arriva da Ciampino. Che ci racconta di John, un ragazzo nigeriano conosciuto da tutta la comunità poiché da anni tiene pulite le strade della città, in cambio di qualche spicciolo che lo aiuta a tirare avanti.
John ha perso la madre mesi fa e il suo, comprensibile, desiderio era quello di tornare nel suo Paese per darle un ultimo saluto, ma non ha la possibilità economica per sostenere le spese del viaggio.

E così Cristian De Filippis, il proprietario del Geff Caffé frequentato da John, decide di fargli un regalo, coinvolgendo l’intero paese : in pochissimi giorni, decine e decine di persone, nonostante la pandemia, la sofferenza economica che sta colpendo un po’ tutti, hanno riempito un intero salvadanaio raggiungendo la cifra necessaria per l’intero viaggio aereo di andata e ritorno per Lagos, e qualcosa in più per se stesso.

Quando viene svelata la sorpresa, John scoppia a piangere, di felicità…e d’amore.
Perchè questo gesto dimostra a lui e a tutti noi che esiste ancora la solidarietà, il rispetto per il prossimo, l’empatia verso coloro meno fortunati. Quei soldi non provengono da persone abbienti, ma da persone ricche nel cuore, che hanno donato dalle loro tasche quel poco che potevano per aiutare chi sta peggio, chi ha più difficoltà perché non può contare su nessuno, chi è solo.

Non è stata elemosina, non è stato sacrificio, ma un modo per restituire un po’ di dignità a John, alla sua mamma, alla sua famiglia, al suo popolo.
Perché John non è diverso da noi, è solo nato dalla parte sbagliata della Terra.
E qualcuno ogni tanto lo riconosce.
Grazie Ciampino e buon viaggio John…la tua mamma sarà fiera di te, perché il bene genera sempre altro bene ❤

(foto web )

Laura Magliocco