SPAGHETTI CON LE ACCIUGHE (RICETTA DI NONNA GIUSEPPINA)

Buongiorno liberi navigatori.
La ricetta di oggi per la rubrica “Panza e Prisenza” è un regalo di nonna Giuseppina, che ieri al telefono, le ho chiesto se avesse un qualcosa di buono da proporci per la nostra rubrica. Senza farsi pregare più di tanto mi ha detto: ” prendi carta e penna che ti detto la mia ricetta di “spaghetti c’angiovi”. Poi, ci poi mettiri qualsiasi tipo di pasta ma i spaghetti su a so morti”.

Gli spaghetti alle acciughe di nonna Giuseppina, è un primo piatto gustosissimo, semplice e profumato adatto per coloro che amano i gusti forti. Gli spaghetti, sono conditi con una sorta di battuto di prezzemolo, acciughe, pinoli e peperoncino scaldato in padella e olio extravergine d’oliva. Insomma una delizia.

INGREDIENTI

300 gr Spaghetti

8 Acciughe rigorosamente sotto sale

3/4 cucchiai da tavola di concentrato di pomodoro o in alternativa passata di pomodoro

1 ciuffetto di Prezzemolo

30 gr di Pinoli

Peperoncino fresco piccante o secco a piacere

1 spicchio di Aglio

Olio extravergine di oliva q.b.

Sale q.b.

PREPARAZIONE

Lavate per bene il prezzemolo, lavate tutte le acciughe e diliscatele.

A questo punto fate un trito con il prezzemolo, con i pinoli, il peperoncino, piccante, metà delle acciughe e uno spicchio d’aglio, quindi tritate bene fino ad ottenere un battuto omogeneo.

Fate scaldare in una padella antiaderente l’olio extravergine d’oliva, siate generosi mi raccomando. Aggiungete dunque, le acciughe rimaste e fatele sciogliere nell’olio a fuoco basso.

Quando le acciughe si saranno sciolte, aggiungete anche il battuto aromatico preparato precedentemente e fate prendere calore al tutto. Unite, quindi, il concentrato di pomodoro e poca acqua che servirà a diluire il concentrato e rendere il condimento più omogeneo.

Lasciate cuocere per circa 5 minuti affinché tutti i sapori si possano amalgamare.

Nel frattempo portate ad ebollizione una pentola colma d’acqua e quando spicca il bollore aggiungete il sale e buttate gli spaghetti in acqua.

Scolate gli spaghetti al dente e trasferiteli nella padella del condimento facendoli saltere un pò.

Servite gli spaghetti alle acciughe ancora caldi con una spolverata, a piacere, di prezzemolo tritato finemente o se volete, una spolverate di pangrattato atturato (tostato).

(Foto Web)

Buon appetito da
( Panza, Prisenza e nonna Giuseppina)