SPAGHETTI SEMPLICI AL TONNO E PAN GRATTATO

Buongiorno liberi navigatori.
Oggi per la rubrica “Panza e Prisenza” vi proponiamo una ricetta facile, veloce e buonissima, gli “Spaghetti semplici al tonno.” Questa ricetta, ha radici nella tradizione siciliana, pochi ingredienti ben scelti e sapori decisi.

Quanto alla velocità, di preparazione di questo piatto che vi regaliamo oggi, che dire, è pronto in dieci minuti, giusto il tempo che si cuociano gli spaghetti. Il condimento infatti è quanto di più semplice e rapido che ci sia.

INGREDIENTI

350 gr di Spaghetti
1 cipolla grossa
200 gr di Tonno sott’olio
Olive nere snocciolate
30 gr di Capperi sotto sale
1 spicchio d’Aglio
45 grammi di Pan grattato
Prezzemolo q.b.; Peperoncino q.b.
5/6 Pomodori secchi

PREPARAZIONE

Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e quando arriva a bollore buttate gli spaghetti.

Mentre gli spaghetti si cuociono, tritate finemente la cipolla rossa, l’aglio, le olive il prezzemolo, ogni ingrediente separatamente dagli altri
lavate i capperi sotto sale e tritate finemente anche questi.

Prendete una padella antiaderente bella larga, vi servirà per saltare la pasta alla fine. versateci un filo abbondante di olio extra vergine d’oliva e scaldatelo.

Cuocete dunque, la cipolla e l’aglio, fategli prendere colore a fuoco medio per uno o due minuti, muovete ogni tanto con un cucchiaio di legno per non fere attaccare e aggiungete un pizzico di sale. Unite ora, il tonno ben scolato ed infine, aggiungete anche le olive tritate, i capperi e quindi il peperoncino e i pomodorini secchi. Fate cuocere per un’altro pò di minuti, il tempo che tutti gli ingrefienti si amalgamano tra loro ed ecco pronto il vostro sughetto.

In un’altra padella fate “Atturare” (Tostare) il pan grattato finchè non prende una bella doratura.

A fine cottura, scolate la pasta e passatela direttamente nella padella insieme al sughetto

Fate saltare la pasta a fuoco medio aggiungendo come tocco finale il pan grattato e il prezzemolo. (Foto Web)

Buon appetito da
(Panza e Prisenza)