Stairway To Heaven – Finanziato il Collegamento tra la Fermata dei Cappuccini e la Citta’

Dall’insediamento dell’amministrazione Alì la fermata Cappuccini è stata una priorità assoluta.

Si tratta di un’idea progettuale che accompagna Acireale da una ventina d’anni, periodicamente rispolverata per servire le campagne elettorali di numerosi sindaci, ma che ad oggi non ha mai visto la luce, nemmeno in forma di progettazione definitiva .

Dall’insediamento dell’amministrazione pentastellata, la fermata Cappuccini ha ripreso nuovo slancio, soprattutto grazie all’interessamento dell’assessore Carmelo Grasso che ne ha fatto un vero e proprio must della sua azione politica, la fermata Cappuccini, nella visione progettuale di Rfi e del Comune, costituisce una stazione intermedia per la mobilità metropolitana e con le infrastrutture dei parcheggi scambiatori che verranno finanziati con i fondi di Agenda Urbana, sarà – secondo l’Assessore – l’infrastruttura più importante realizzata in città negli ultimi anni.

Il Comune ha puntato gran parte delle proprie energie sulla nuova infrastruttura al punto da approvare, con deliberazione di Giunta n. 64 del 25/03/2019 lo schema di Programma triennale delle OO.PP. prevedendo l’intervento di realizzazione di una passerella di collegamento pedonale tra la costruenda stazione ferroviaria “Acireale bellavista” ed il “parcheggio
Cappuccini”;

Inoltre con i fondi Europei di Agenda Urbana ha previsto un parcheggio interrato per auto e bus per un costo di circa 7.000.000€, all’interno dell’attuale parcheggio Cappuccini, con modalità di interscambio tra la fermata ferroviaria e la statale Anas, parcheggio che nel piano urbano della mobilità sarebbe stato raggiungibile direttamente dalla SS 14, mentre nell’attuale progettazione si raggiunge attraverso l’allargamento di viale Regina Margherita.

Ieri con delibera di Giunta del 14 dicembre 2020 si stanzia dal bilancio comunale la somma di 250.000€, quale primo stralcio per la progettazione della “passerella di collegamento pedonale tra la costruenda Stazione ferroviaria ed il
parcheggio Cappuccini” , dell’importo complessivo di €. 601.701,48;

Questi fondi, Comunali, fanno seguito ad un’intesa tra RFI ed il Comune per la condivisione dei costi della nuova infrastruttura per la quale il Comune ha delegato la società ferroviaria di occuparsi della progettazione delle opere di collegamento veicolare con la Via Vito D’Anna e parcheggio antistante, ed il collegamento pedonale tra il parcheggio della nuova fermata e
l’esistente parcheggio Comunale Cappuccini”, intesa sottoscritta tra il Comune di Acireale e Rete Ferroviaria Italiana s.p.a. in data 24/07/2019.

I fondi necessari sono stati prelevati dal fondo IMU TASI con l’atto di indirizzo n° 44 del 05/07/2019 prot. n° 58028 che destina i fondi previsti in Bilancio Comunale derivanti dall’attribuzione del fondo IMU TASI per l’anno 2020 tra cui la somma pari ad € 250.000,00 al progetto della passerella pedonale di collegamento tra il parcheggio “Cappuccini” e la realizzanda fermata ferroviaria “Acireale Bellavista”;
Pertanto la Giunta comunale ha proposto di deliberare e dare mandato al Dirigente dell’Area Tecnica di impegnare la somma di € 250.000,00 al capitolo 32377 del bilancio 2020 per la realizzazione del “progetto della passerella pedonale di collegamento tra il parcheggio “Cappuccini” e la realizzanda fermata ferroviaria “Acireale Bellavista”

Come scriveva l’Assessore Grasso “ACIREALE SI MUOVE, e si sta dotando dei mezzi e delle infrastrutture secondo ” un piano di azione, che oggi vede i suoi frutti con la definizione di tutte le progettazioni, elemento essenziale per accedere ai finanziamenti e quindi alla realizzazione delle opere.1. Progetto esecutivo parcheggio di interscambio attuale stazione ferroviaria, importo € 400.000 (finanziato da assessorato regionale infrastrutture);2. progetto definitivo fermata ferroviaria Acireale Centro-Bellavista- Cappuccini, vera metropolitana di superficie, con annesso collegamento stradale con via Vito D’anna, importo € 5.000.000 (finanziato da Ministero delle infrastrutture);3. Progetto di fattibilità tecnica economica del collegamento pedonale tra la fermata ferroviaria Acireale Centro-Bellavista-Cappuccini e il parcheggio Cappuccini con realizzazione di ascensore panoramico atto a superare il dislivello esistente, € 1.600.000 (finanziato da Comune di Acireale e Assessorato regionale infrastrutture);4. Progetto di fattibilità tecnica ed economica di una infrastruttura di scambio modale nel centro storico finalizzata ad ospitare un parcheggio per terminal bus e per l’incremento della mobilità collettiva e della distribuzione ecocompatibile dei sistemi di trasporto, importo € 7.000.000 (da finanziare con fondi europei di agenda urbana)”

Tutto molto interessante, se non fosse che attualmente la Fermata Cappuccini risulta definanziata.

In che senso?

Nel senso che il Ministero, in tempo di Covid, ha rastrellato tutti i fondi dei progetti non prioritari e non avviati per riprogrammarli ad altro scopo e tra questi pare rientri anche la nostra fermata.

La notizia circola da un pò in città e tra conferme e smentite si cerca di minimizzare nascondendo un certo imbarazzo dietro le promesse del sottosegretario o dell’Assessore regionale, ma la realtà è che al momento la fermata non gode di copertura economica e quindi non verranno avviate le opere previste.

Mentre il Comune di Acireale, che evidentemente crede al progetto oltre ogni ragionevole dubbio, procede al finanziamento della progettazione per la scala che collegherà la futura fermata alla città.

Fabio D’Agata