Storia D’Italia – La Battaglia di Custoza, 24 giugno 1866

Episodio militare della “III guerra d’Indipendenza”.

L’alleanza militare tra il nuovo Regno d’Italia e il Regno di Prussia veniva stipulata per ridimensionare l’influenza austriaca: 1) nel nord Europa, nell’ambito della “Confederazione germanica” dove il regno Prussia era promotore del processo di unificazione degli stati e principati tedeschi che porterà alla creazione dell’Impero tedesco. 2) a sud, nello schacchiere italiano, per completare il processo unitario, dove ancora rimanevano sotto dominio imperiale il Veneto e il Trentino.

La guerra sarà combattuta dal 15 giugno al 12 agosto 1866, armistizio di Cormons. La battaglia di Custoza iniziata il 20 giugno si concluderà il 24 giugno con la sconfitta dell’Esercito Italiano.

Le cause della sconfitta, nonostante la superiorità in uomini e mezzi, fu dovuta alla scarsa coordinazione e organizzazione degli  Stati Maggiori, diretti da Vittorio Emanuele II, Alfonso La Marmora e Cialdini, contro le truppe Imperiali guidate dal Duca Alberto, numericamente inferiori ma ottimamente organizzate.

Malgrado la sconfitta militare  , alla quale si aggiungerà quella della marina italiana a Lissa, Garibaldi e i suoi volontari che batteranno gli Austriaci a Bezzecca e la  vittoria Prussiana a Sedowa, l’ Italia otterrà la cessione del Veneto. Il Trentino dovrà aspettare la grande guerra per ricongiungersi alla Madre Patria.

Stampa della battaglia, Civica Raccolta di stampe A.Bertarelli, Milano