Storia d’Italia – Uccisione di Pellegrino Rossi, Roma 15 novembre 1848.

Durante la prima fase della prima guerra d’indipendenza, le truppe pontificie affiancano quelle sardo – piemontesi nelle operazioni militari nel Lombardo Veneto. nell’aprile del 1848 il Papa Pio IX abbandona l’alleanza antiaustriaca temendo che questa guerra contro un altro stato cattolico possa provocare uno scisma. Tale scelta provoca un senso si delusione che prende il posto all’entusiasmo dei patrioti nei confronti del Pontefice.

Nello stato pontificio si apre unche una crisi politica, dopo un tentativo operato da Terenzio Mamiani di costituire un governo moderato, che fallisce a causa dell’avversione dei cardinali più reazionari, il Pontefice, il 15 settembre, si rivolge a Pellegrino Rossi, che in passato è stato ambasciatore di Luigi Filippo (re dei Francesi) a Roma. Rossi tenta una difficile opera di mediazione tra le forze conservatrice, liberali e democratiche, riuscendo, in definitiva, a scontentare tutti. La mattina del 15 novembre . giorno di apertura del Parlamento, Rossi fu accoltellato sulle Scale del Palazzo della cancelleria. Il fatto di sangue da origine ad una serie di tumulti e violenze che finiscono col convincere Pio IX della necessità di abbandonare di nascosto Roma e di rifugiarsi a Gaeta presso Ferdinando II di Borbone, aprendo così la strada al periodo, drammatico e glorioso, della Repubblica Romana.

Con il ritorno del Papa a Roma, iniziano le indagini per scoprire gli autori e i mandanti del delitto. Le condanne furono otto, di cui due al patibolo: riguardarono Luigi Grandoni, un ufficiale che aveva partecipato alle prime fasi della Guerra d’indipendenza, e Sante Costantini, uno scultore; il Grandoni si suicidò in carcere, mentre Costantini fu decapitato. Sei altri imputati furono condannati a diversi anni di carcere, mentre otto furono assolti. Successive ricerche hanno tuttavia messo in evidenza che la morte di Rossi sarebbe stata decisa dalla Carboneria romana ed eseguita da Luigi Brunetti, uno dei figli di Ciceruacchio.

Storia d’Italia – Arrigo Petacco

Stamopa dell’omicidio di Pellegrino Rossi