mercoledì, Maggio 25, 2022
Google search engine
HomePoliticaTensioni in consiglio comunale. Interviste all'ass. Adele D'Anna e al cons. comunale...

Tensioni in consiglio comunale. Interviste all’ass. Adele D’Anna e al cons. comunale Salvo Seminara

adele-danna-salvo-seminaraTensioni in consiglio comunale tra il consigliere comunale di maggioranza Salvo Seminara e l’assessore Adele D’Anna. Abbiamo raccolto le parole del consigliere Seminara e dall’assessore Adele D’Anna

LE INTERVISTE

FanCity Acireale: Salvo Seminara cosa è successo nell’ultima seduta di consiglio comunale, si è aperta una frattura con l’assessore Adele D’Anna?

Salvo Seminara (cons. comunale “I Democratici): “No, nessuna frattura ma bisogna distinguere i ruoli in consiglio comunale. Gli assessori al consiglio comunale sono ospiti e non possono dettare ne i modi ne i tempi di intervento e dell’ordine dei lavori. Purtroppo l’inesperienza dell’assessore D’Anna ha portato a delle illazioni che non hanno ne capo ne piedi, per cui posso solo pensare che si sia trattato di inesperienza e che, quindi, tutto rientrerà nella normalità. L’unica giustificazione è l’inesperienza dell’assessore ma questi fatti non saranno certamente ammesse nelle prossime sedute di consiglio comunale”.

FanCity Acireale: Quindi lei riduce la questione a quella che lei definisce “inesperienza” da parte dell’assessore Adele D’Anna?

Salvo Seminara (cons. comunale “I Democratici): “Si, una mancanza di duttilità in riferimento ai lavori d’aula di cui l’assessore non è avvezza”.

FanCity Acireale: Sulla questione Calì/Raneri, qual è la sua opinione in proposito allo scontro avvenuto in aula?

Salvo Seminara (cons. comunale “I Democratici): “Sulla questione Calì’, io condivido completamente il pensiero del presidente del consiglio. C’è un regolamento che va rispettato e sull’ordine dei lavori non si può dire qualunque cosa ma, invece, va trattato l’argomento senza uscire fuori dal tema. Io ho anche detto che per quanto riguarda gli interventi del consigliere comunale Giuseppe Calì durante la fase dibattimentale non mi sono per nulla “scandalizzato” che lui fosse momentaneamente uscito da quella che era la mozione in corso di dibattito ma sull’ordine dei lavori non si possono ammettere deroghe al regolamento. Queste deroghe sono avvenute nel passato ma l’amministrazione Barbagallo non le ammette e il regolamento, in questo senso, è chiarissimo”.

Abbiamo sentito anche l’assessore Adele D’Anna rispetto alla questione che è stata oggetto di tensioni in consiglio comunale.

FanCity Acireale: Assessore D’Anna ci fa capire cosa è successo in consiglio comunale?

Ass. Adele D’Anna: “ Non c’è stata alcuna frattura e nessuna tensione con il consigliere Salvo Seminara. Quello che è avvenuto in aula è un fatto chiaro di strumentalizzazione da parte del consigliere Giuseppe Calì. Io solo espresso che venissero rispettate le regole chiedendo al presidente del consiglio che il regolamento venisse attuato, se si deve parlare della mozione è giusto che si parla dell’oggetto in discussione senza deroghe”.

FanCity Acireale: Il consigliere Seminara perché parla di una sua inesperienza?

Ass. Adele D’Anna: “ Come si vede dalle riprese, è chiaro che Calì critica il presidente del consiglio solo perché era suo intento utilizzare l’intervento sull’ordine dei lavori per sferrare l’ennesimo attacco alla mia persona. E’ la classica strategia, si finge di parlare della mozione per andare in altra direzione e continuare con le modalità di sempre tra l’altro non vere. Il centro diurno continua ad esistere, così come l’assistenza igienico sanitaria con una proroga che possiamo documentare”.

FanCity Acireale: Seminara parla di una sua inesperienza…

Ass. Adele D’Anna: “ Non saprei, io dico solamente che la democrazia si basa sul rispetto delle regole. Possibilmente la mia inesperienza politica mi porta a vedere con occhi vergini cosa deve essere la politica; per me la prima cosa è rispetto delle regole. Il presidente del consiglio non ha fatto altro che far rispettare le regole interrompendo, di fatto, quel malcostume che esisteva nel passato. Oggi siamo tutti d’accordo che il regolamento non deve essere distorto mai. E’ un principio di democrazia a cui tutti ci dobbiamo riferire”.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments