TORTA MAGICA ALLA VANIGLIA

Buongiorno liberi navigatori.

Oggi per la nostra rubrica “Panza e Prisenza” vi proponiamo una ricetta di una torta veramente deliziosa e dal sapore delicato. “TORTA MAGICA ALLA VANIGLIA”
è un dolce straordinario e quasi magico perchè con un solo impasto otterrete tre consistenze diverse.

Dopo la cottura in forno il risultato sarà quello di una torta a tre strati: il primo strato più denso, simile ad un budino, lo strato centrale più morbido come fosse una crema pasticcera e infine uno strato di soffice pan di spagna. Solitamente questo dolce viene servito tagliato a quadrotti spolverizzati con abbondante zucchero a velo. L’originale torta magica è aromatizzata alla vaniglia, esistono poi numerose varianti come quella al cacao, al limone, alla nutella. Un dolce facile da preparare basta seguire alcuni piccoli accorgimenti per ottenere i tre strati diversi. Il segreto sta tutto nella temperatura degli ingredienti: uova a temperatura ambiente, burro fuso lasciato intiepidire, latte scaldato, acqua fredda. Ideale da servire come monoporzioni a fine pasto oppure come merenda per i bambini.

INGREDIENTI
120 gr di Farina 00
130 gr di Zucchero
130 gr di Burro
500 ml di Latte intero
4 Uova medie a temperatura ambiente
1 Cucchiaio di Acqua fredda
1 Cucchiaino di succo di Limone
Una bacca di Vaniglia oppure un cucchiaio di estratto di Vaniglia
Un pizzico di Sale

PREPARAZIONE
Iniziate sciogliendo il burro a bagnomaria e lasciatelo intiepidire. Nel frattempo separate i tuorli dagli albumi. Montare gli albumi a neve non troppo ferma aggiungendo un cucchiaino di limone. Tenere da parte gli albumi montati.

Aggiungete tutto lo zucchero ai tuorli.

Montate con le fruste elettriche per circa 10 minuti fino ad ottenere una crema liscia, chiara e spumosa. Aggiungere ai tuorli montati un cucchiaio di acqua molto fredda e il burro ormai tiepido.

Aromatizzare con i semi di vaniglia (incidere la bacca e raschiare i semi all’interno) oppure con l’estratto di vaniglia.

Aggiungete la farina setacciata, poco per volta, utilizzando sempre le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto liscio omogeneo e ben amalgamato.

Scaldate il latte (non deve bollire) e aggiungetelo al composto poco per volta, utilizzando sempre le fruste elettriche, facendo attenzione che il composto finale, molto liquido, non presenti grumi.

Questo passaggio è molto importante, se dovessero esserci grumi nell’impasto utilizzare un colino a maglia stretta per eliminarli. Aggiungete infine gli albumi precedentemente montati, poco per volta e molto delicatamente e mescolate con una frusta a mano.

Dopo aver amalgamato gli albumi al composto, questo dovrà risultare di una consistenza molto liquida.

Versate interamente il composto all’interno di una teglia quadrata 20×20 alta minimo 5 cm, rivestita di carta forno, sia nel fondo che lungo tutto il bordo.

Per fare aderire bene la carta forno lungo il bordo spennellate la teglia con olio o burro fuso. In alternativa è possibile utilizzare una teglia a cerniera diametro 22 cm. Non importa se l’impasto arriva fino all’orlo della teglia, la torta non crescerà in altezza per mancanza di lievito.

Cuocete la torta in forno preriscaldato a 150°, modalità statico, per circa 80 minuti. Fate la prova stecchino per controllare che la torta sia cotta anche al centro.

Passato questo tempo, lasciate raffreddare la torta all’interno della teglia. Quando sarà completamente fredda coprirla con la pellicola per alimenti e lasciarla compattare in frigorifero per 2-3 ore circa.

Trascorso il tempo necessario estrarre la torta dalla teglia e tagliarla a quadrotti.

Spolverizzare i quadrotti con abbondante zucchero a velo.

La torta può essere conservata in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico, oppure coperta con pellicola per alimenti per circa 2-3 giorni. (Foto Web)

Buon appetito e buona domenica da
(Panza e Prisenza)