UNA “SARTA” CHE RICAMA POESIA E ASCOLTA I CUORI. ESORDIO LETTERARIO DELLA SCRITTRICE MARILENA LA ROSA.

Una linea immaginaria che unisce tutti i punti emozionali dell’essere umano: questo è il romanzo “La sarta”, scritto dall’insegnante siciliana, acese di nascita e palermitana di adozione, Marilena La Rosa, da poco pubblicato dalla casa editrice Mohicani Edizioni.

Un romanzo giallo quasi surreale ambientato in una borgata siciliana, Santa Maria della Scala, che il lettore avrà modo di imparare a conoscere durante la lettura, una carrellata di personaggi coloriti che vivono in questo piccolo luogo intriso di sicilianità pura e nel quale si muovono tra realtà e sogno: la sarta Yumiko, che è la vera protagonista di questo delicato romanzo, la sua apprendista Saele, il sindaco e tutti gli altri personaggi che camminano a piccoli passi verso il loro futuro senza mai dimenticare il loro passato.

Yumico, la sarta della nostra autrice siciliana, non insegna alle sue praticanti solamente l’arte del ricamo e del cucito ma dona loro l’arte del sapere ascoltare, perchè non è cosi facile e naturale l’ascolto, bisogna che si crei armonia e quell’ atmosfera che facilita l’incontro della comprensione verso il dialogo e il saper cogliere l’emotività di chi si racconta mettendo da parte i propri pensieri e porre le basi per instaurare un profondo incontro tra due cuori, complice il coinvolgimento emotivo che si crea nel nostro animo umano, come un giardino fiorito.

Il lettore verrà trascinato dal racconto e dai suoi personaggi rendendolo partecipe di questo meraviglioso viaggio attraverso le pagine caratterizzate da amore, ironia, emozioni e sentimenti.

La bellezza di questo romanzo è nella ricerca continua dell’umanità che negli ultimi tempi, a volte, ha perso il suo valore.

Marilena La Rosa nasce ad Acireale e vive a Palermo. Insegna Italiano e Latino, ha pubblicato diversi testi scolastici con le case editrice Palumbo, Rizzoli e Giunti: Il mestiere di scrivere, Il piacere di scrivere, Liberi di scrivere. Storia e antologia della letteratura italiana nel quadro della civiltà europea. Per il triennio delle scuole superiori, Le parole del mondo. Antologia italiana per il primo biennio. Le parole per scrivere. Per il biennio delle scuole superiori, Visibile parlare. Prove per le competenze di lettura, prove per le competenze di lettura per le rivelazioni nazionali e internazionali. INVALSI.

Graziella Tomarchio