Unità Operativa Di Odontoiatria Speciale Riabilitativa, tra pochi mesi ad Acireale.

In una riunione tenutasi presso il proprio ufficio, giorno 4 settmbre scorso, il sindaco ing. Stefano Alì insieme agli assessori Palmina Fraschilla, Alfio Cavallaro e del consigliere comunale Angela Marino ha incontrato il direttore generale dell’ASP di Catania Maurizio Lanza, il dott. Riccardo Spampinato e il dott. Marco Terranova.

Il Presidio Ospedaliero Santa Marta e Santa Venera di Acireale, offrirà dunque, tra pochi mesi, un nuovo servizio che sarà unico per il sud Italia: “l’Unità Operativa Di Odontoiatria Speciale Riabilitativa“.
Dirigerà il nuovo reparto che fino a qualche tempo fa era operativo presso il Policlinico Vittorio Emanuele di Catania il Dott. Riccardo Spampinato che ha spiegato come questa specialità sia operativa già da 17 anni durante i quali sono stati trattati oltre 27 mila pazienti mettendo al centro la salute delle persone più fragili.

– Per il sindaco Stefano Alì: “Questa è una straordinaria opportunità per aumentare la capacità di inclusione per la città di Acireale”

– Il Dott. Spampinato dichiara inoltre: ” Il nostro è un progetto di accoglienza dedicato in particolare ai sogetti con disabilità. La struttura è pronta e in breve tempo sarà in grado di accogliere i nuovi pazienti.”

– II direttore generale dell’ASP dott. Lanza dichiara la sua soddisfazione riguardo a questo nuovo servizio: ” Servizio che si annovera tra le eccellenze della nostra sanità, ottenuto grazie all’assessore regionale alla salute, avv. Ruggero Razza che si è fatto carico di tutte le istanze sanitarie e sociali del territorio che riguardavano la programmazione sanitaria regionale dando così ai cittadini le risposte che attendevano.”

Questo servizio che sarà presto offerto ai cittadini è un esempio di civiltà e una grande opportunità per Acireale che darà all’Ospedale Santa Marta e Santa Venera dei benefici introducendo così la cultura dell’accoglienza dei pazienti fragili, mettendo loro a disposizione professionisti di alto profilo integrando l’offerta sanitaria e confermando ancora una volta che il nostro Ospedale è per diverse discipline annoverato fra i punti di riferimento più importanti della regione.

Nelle prossime settimane sarà inoltre pianificata un’attività coordinata dall’Asp, dall’assessore alle politiche sociali Palmina Fraschilla, a cura della equipe del dott. Spampinato rivolta a tutti alunni speciali del territorio.

Graziella Tomarchio