Vaccini “open day” – Sono stati somministrati in tre giorni 645 vaccini

ACIREALE – La vaccinazione all’open day allestito nel Presidio territoriale ASP di via Martinez ha prodotto l’inoculazione di 645 dosi di vaccini anticovid.

La campagna vaccinale ad Acireale fatica a decollare e si aspetta, così come annunciato dalla politica locale e dall’ASP, l’apertura dell’hub vaccinale da allestire al Palatupparello. Appare infatti necessario se non indispensabile mettere a disposizione, per la larga platea di cittadini acesi e dell’hinterland, uno spazio per i vaccini che possa essere in grado di gestire almeno mille cittadini al giorno.

Rispetto ai tre giorni di vaccinazione in via Martinez, il sindaco di Acireale Alì ha riferito: “Il servizio è stato reso bene e all’insegna del massimo impegno da parte degli operatori sanitari che hanno saputo organizzare ogni aspetto nel migliore dei modi. Anche per questa ragione, sarebbe stato auspicabile che un numero maggiore di utenti cogliessero l’opportunità concessa dall’Azienda sanitaria provinciale durante questi “open day”, nell’ottica di un’accelerazione alla copertura vaccinale avviata. La struttura allestita disponeva di una potenzialità ancora più consistente rispetto a quelli che sono stati i vaccini somministrati e, in questo senso, mi auguro che in futuro si comprenda a pieno il senso dell’importante campagna vaccinale”.

In un passaggio della dichiarazione del sindaco Alì non passa inosservata una certa delusione rispetto ai dati di affluenza. “… mi auguro che in futuro si comprenda a pieno il senso dell’importante campagna vaccinale”. Di fatto la campagna vaccinale è da tutto il mondo scientifico ritenuta fondamentale ai fini del superamento dell’emergenza pandemica e per favorire la susseguente riapertura di quei comparti commerciali che stanno soffrendo, da oltre un anno, una crisi economica senza precedenti.

Ovviamente la campagna di vaccinazione di massa alla luce dei dati e dei riferimenti scientifici non potrà che avere un impatto importante sul numero dei malati covid che, causa sintomi gravi, vanno a finire in ospedale. La pressione sugli ospedali è certamente il dato più importante, ed è anche il motivo centrale per il potenziamento della campagna vaccinale.

Insieme alla vaccinazione altro punto da non perdere mai di vista è quello relativo al rispetto delle regole. Acireale al momento è stata posta in zona rossa e questo dato deve spingere con maggiore veemenza sia alla vaccinazione che ad un controllo efficace del territorio.

(mAd)