Piccola storia di Jaci – Antica preghiera a Santa Venera, anno 1693

Piccola storia di Jaci – Antica preghiera a Santa Venera, anno 1693

0 642

 

“Le tre Corone” Salvatione Encomiastica ad Onore della Gloriosa Vergine, e Martire

                                                          S .  V e n e r a

Cittadina, e Principale padrona della Città di A C I , da recitarsi dalli suoi Devoti

“Liberati dal Terremoto successo nell’Anno 1693. Fatta Dal Clero di detta Città d’ A C I

fu CATANIA , nelle stanze dell’Illustrissimo SENATO, nella Stampa di Paolo Bisagni il 1693. Con Lic. de’ Superiori

O F F E R T A

O Nobilissima Vergine, & invittissima Martire, e gloriosissima Predicatrice S. Venera Concittadina, e Padrona principale di questa Città di Aci tutti noi vostri concittadini, e servi prostrati innanzi la vostra presenza humilméte vi preghiamo di ricevere questi tre Pater noster,  Ave Maria,  e Gloria Patri ad Honore, e gloria delle tre laureole di Vergine, Martire, e Predicatrice, che Iddio si compiaque coronare il vostro glorioso capo, e per li vostri Santissimi meriti degnatevi liberare, difendere, e protegere questa vostra divotissima Città, e tutti suoi Habitatori, da fame, peste, e guerra, da folgori, e tempeste, infermità,  inodationi, cattività, sterilità d’acqua, animali nocivi, terremoti, foco di Mongibello, da nemici visibili, ed invisibili, da peccati mortali, da subitania, ed improvvisa morte, ed ultimamente dalle pene dell’Inferno.Tanto maggiormete che voi Amazone di Paradiso prima di morire inginocchiata in terra cò gli occhi alzati al Cielo pregaste Dio che tutti quelli che invocheràno il vostro nome, e faranno festa, e memoria di voi ritrovassero misericordia nel giorno del giuditio, nò fossero nelle loro case, ne leprosi, ne muti, ne ciechi ma liberi da qualsivoglia infermità, ed agiutati nelle loro necessità, lontani da ogni pestilenza, infertione, e da spiriti immondi, e che Dio mandasse un Angelo Custode per custodirli con tutte le loro facoltà, ed allora finita da voi s’efficace Oratione s’udì una voce del Cielo che disse Venera Martire, esposa di Giusù Cristo rallegrati, e consolati, perciochè Iddio ha esaudito le tue preghiereed ha confirmatotutti li tuoi dedidetij

Gaude, e letare Venerae Martyr, e sponsa Christi, quoniam exaudita est oratio tua, e omne petitiones tuas compleuii Dominum Deus. Amen

Sac. Dott. Cherubino Aliotta

NO COMMENTS

Leave a Reply