Mobilità urbana, l’ass. Grasso “Autobus geolocalizzati con un’app. Presto zona 30”

ACIREALE – La mobilità è certamente il nodo centrale per tutte le città italiane, un tema che riguarda la mobilità sostenibile, l’incemento dell’uso del mezzo pubblico di trasporto, parcheggi di scambio, corsie ciclabili, ztl e altro ancora. Acireale stenta ancora a trovare le soluzioni per migliorare questo indispensabile indice di misurazione per le città vivibili.

L’assessore alla mobilità sostenibile Carmelo Grasso, dopo aver indicato una road map per migliorare la mobilità e con essa la vivibilità, adesso presenta le app per la geolocalizzazine degli autobus.

L’assessore alla mobilità sostenibile Carmelo Grasso

Afferma a FanCity l’assessore Grasso: “Abbiamo riordinato ed ottimizzato le linee AST del trasporto pubblico locale, ottimizzazione già operativa e pubblicata nel sito del Comune di Acireale con una veste grafica comprensibile e attuale. Stessa ottimizzazione si è resa necessaria anche con la Zappalà & Torrisi, ovviamente le ditte stanno aderendo alle mie richieste pur ricordando che non siamo nella fase di stipula di un nuovo contratto.  Anche per la Zappalà & Torrisi abbiamo redatto una nuova veste grafica che sarà immediatamente inserita nel sito istituzionale. Tutto ciò sarà consultabile attraverso un’app che avrà l’obiettivo di geolocalizzare gli autobus in modo che, in tempo reale, gli utenti possono sapere quanti minuti di attesa sono previsti e possono anche vedere dove sono giunti gli autobus.  Zappalà & Torrisi ha già i mezzi geolocalizzati ed ho quindi chiesto di rendere pubblica la geolocalizzazione, la ditta ci ha dato subito ampia disponibilità”.

Le mappe della geolocalizzazione

Chiediamo all’assessore Grasso se questa applicazione, già attiva da anni in tante città italiane ed estere, potrà dare un significativo aiuto a chi è in attesa del bus. “E’ un primo passaggio ancora da perfezionare ed ampliare ma è certamente un primo utile segnale da offrire agli utenti – afferma l’assessore Grasso – che fanno uso del trasporto pubblico”. Ed aggiunge: “Pensiamo così di dare un supporto in maniera particolare agli studenti, che durante i mesi di scuola sono i principali utenti del mezzo pubblico e nel periodo estivo ai bagnanti, considerato che questi autobus servono tutte le nostre frazioni a mare”.

In questi giorni in corso Savoia e Umberto è stata rimossa la corsia della pista ciclabile e si sta lavorando ad una nuova segnaletica stradale che è propedeutica alla “zona 30” annunciata, sin dall’insediamento, dall’assessore alla mobilità sostenibile e ribadita dal sindaco Stefano Alì. Carmelo Grasso: “La nuova segnaletica al centro è propedeutica alla zona 30. Voglio precisare che io ritengo che quello che ha fatto la scorsa amministrazione è sicuramente un’iniziativa apprezzabile ed ho espresso lo stesso concetto anche durante una seduta del consiglio comunale perchè ha avuto il merito di aver portato al centro della città un itinerario ciclabile. Itinerario ciclabile che consente di partecipare ai bandi, acquisire finanziamenti ed altro ancora ma, è importante far sapere, che quello che stiamo facendo noi non fa perdere il requisito di partecipazione ai bandi e, quindi, ai finanziamenti. La “zona 30” è anch’essa inserita e intesa come “itinerario ciclabile”, quindi dal punto di vista dei requisiti e dai finanziamenti non abbiamo fatto un passo indietro”.

Infine chiediamo all’assessore Carmelo Grasso quando sarà operativa la “zona 30” ed apprendiamo “appena saranno conclusi i lavori della segnaletica stradale, ancora una settimana e saremo pronti per la zona 30.”

(mAd)