Inaugurato ad Acireale il reparto di Odontoiatria speciale riabilitativa del presidio ospedaliero “Santa Marta e Santa Venera.”

Il presidente della Regione, on. Nello Musumeci, ha inaugurato ieri mattina, alla presenza dell’assessore regionale della Salute, avv. Ruggero Razza, il nuovo reparto di Odontoiatra speciale riabilitativa del Presidio Ospedaliero “Santa Marta e Santa Venera”.
Gli autorevoli ospiti sono stati accolti dal manager dell’Asp di Catania, dott. Maurizio Lanza.
Sono intervenuti: il sindaco di Acireale, ing. Stefano Alì; l’assessore regionale della Famiglia, on. Antonio Scavone; il direttore sanitario e il direttore amministrativo dell’Asp di Catania, dr. Antonino Rapisarda e dott. Giuseppe Di Bella, la deputazione regionale, autorità civili e militari, i rappresentanti delle associazioni e dei sindacati, gli operatori.
Alla cerimonia ha presenziato il vescovo di Acireale, mons. Antonino Raspanti, che ha benedetto i locali.

“È una settimana intensa per la nostra sanità – ha dichiarato il Presidente Musumeci, “oggi Acireale si intesta questa struttura che è unica per il suo genere in Sicilia ed è preziosa per la sua capacità innovativa. Siamo davvero contenti di averla voluta e di averla determinata, con l’impegno del direttore generale Lanza e con tutti gli operatori che condividono questa stagione. Il compito della politica è quello di fissare gli obiettivi, i tempi e le risorse e di vigilare perché il raggiungimento degli obiettivi, l’utilizzo delle risorse e il rispetto dei tempi, vengano rigorosamente rispettati : oggi credo che qui ad Acireale stiamo dimostrando che tutto ciò è possibile. Questo Governo sta infatti lavorando con grande impegno e l’assessore Razza sta guidando bene questo processo. Abbiamo creato, nel giro di un anno, una struttura unica per eccellenza e soprattutto un punto di riferimento importante al quale attingeranno pazienti provenienti anche da altre regioni, quindi una struttura non solo per la Sicilia. Questo significa che quando le cose si vogliono fare si possono fare. Aggiungo che sono sempre di meno i siciliani che decidono di curarsi fuori dall’Isola, lo dimostra la riduzione della mobilità passiva ed è davvero un ottimo risultato.”.

La nuova Unità Operativa, diretta dal dr. Riccardo Spampinato, è ubicata al secondo piano dell’Ospedale, e si sviluppa su una superficie di 604 mq.
L’Unità Operativa è dotata di una moderna e innovativa strumentazione tecnologica. I locali sono stati ristrutturati creando un ambiente funzionale e moderno, secondo le ultime direttive sanitarie ed è stato proprio il dr. Spampinato a mostrarli ieri, anima e corpo del reparto, con orgoglio e grande soddisfazione, dimostrando tutto l’impegno e la passione per questo lavoro e senza nascondere la felicità per il traguardo raggiunto : “Si completa un percorso lungo 17 anni e finalmente abbiamo un reparto tutto per noi dal quale non dovremo più andar via visto che abbiamo pelegrinato abbastanza in questi 17 anni, siamo al 5° trasloco. Oggi finalmente siamo arrivati nella città che ci accoglie e noi speriamo di dare a questa città e a questo ospedale il meglio della nostra professionalità nell’interesse di tutti i pazienti disabili, in collaborazione con tutti i nostri colleghi delle altre specialità. Questo di Acireale sarà da oggi l’ospedale per la disabilità in cui le famiglie dei disabili sapranno che qui arrivano e trovano certamente la risposta a qualunque patologia dei loro figli. Credo che questo sia davvero un grande passo di civiltà.”‘.

Giornata importante e particolarmente sentita anche per l’onorevole Angela Foti che personalmente si è spesa perchè questo reparto arrivasse ad Acireale: “Oggi si apre una nuova storia per Acireale, una tappa importante sia per l’ospedale di Acireale che per la storia dell’Odontiatria Riabilitativa Speciale. La nuova struttura accolta all’interno dell’ospedale è estremamente adatta e permetterà un miglioramento della performance dell’assistenza ai disabili all’interno di un D.E.A di primo livello, in cui potranno trovare risposte ai propri bisogni di salute e di tutte le patologie. La locazione in questa nostra struttura di Acireale permetterà anche di superare le difficoltà per raggiungerla, ricordiamo, infatti, che prima, trovandosi nel cuore di Catania, per le famiglie era difficoltoso raggiungere la sede mentre qui trovano una soluzione assolutanente ottimale sia per la locazione che per il contorno di tutte le specialità mediche di cui potranno usufruire i pazienti. Si tratta di un vero e proprio polo per la disabilità, dove si potranno trovare risposte fino ad oggi veramente impensate. Ci sarà sicuramente di altissimo gradimento perchè questa di oggi diventerà un’ attrazione e una opportunità visto che attualmente ad Acireale si sta puntando tantissimo sull’abbattimento delle barriere architettoniche. Ovviamente sono molto soddisfatta e commossa e voglio ringraziare sia l’Azienda Vittorio Emanuele, l’ ASP , il direttore Giammanco, che in una prima fase aveva avviato una progettazione, e chiaramente tutti quelli hanno concorso per questo risultato che è motivo di orgoglio per tutti.”.

Come scrivevamo, il processo di realizzazione è stato scrupolosamente seguito dall’assessore Ruggero Razza, che ha affermato : “Oggi è una bella giornata perché realizziamo ciò che avevamo immaginato dodici mesi fa incontrando le famiglie dei pazienti. In quella occasione avevamo assicurato una struttura in grado di garantire servizi di qualità. Il reparto di Odontoiatria speciale è un’autentica eccellenza della sanità siciliana, attrattiva anche per i pazienti provenienti da altre regioni. Avevamo detto che per noi la struttura di Acireale doveva essere cosiderata una priorità, che volevamo affrontare degli investimenti e questi impegni si stanno realizzando: intanto questo reparto e a breve verranno consegnati i lavori per la nuova area del pronto soccorso. Insomma, quella di Acireale è una grande realtà ospedaliera e merita di essere sostenuta perchè ha professionisti importanti, i cittadini ci chiedono un impegno e noi lo stiamo mantenendo.”.

“Ringrazio il presidente Musumeci e l’assessore Razza per la fiducia accordataci e per gli obiettivi che ci consentono di conseguire”, ha detto il manager Lanza, “Oggi inauguriamo una struttura dedicata ai pazienti più fragili, una struttura d’eccellenza che facciamo rinascere in locali recentemente ristrutturati, con nuove attrezzature e maggiori investimenti, e che sono sicuro determinerà un arricchimento dell’Ospedale, in termini sanitari e culturali, orientandolo sempre più verso la fragilità.”.

Soddisfazione e apprezzamento espressi dal sindaco Stefano Alì: “Ringrazio il presidente Musumeci per l’impegno che ha messo per questa nuova realizzazzione, inoltre c’è una collaborazione molto forte con il direttore generale Maurizio Lanza, col quale molto spesso ci confrontiamo sulle emergenze dell’ospedale e ci incontriamo periodicamente per analizzare gli investimenti che porta avanti l’amministrazione, il grado di realizzazione e i risultati che si ottengono per poi dare risposte alla gente, perchè credo che il ruolo del sindaco sia anche quello di collaborare con l’amministrazione regionale per arrivare alla risoluzione dei problemi.”.

Presente l’assessore Palmina Fraschilla, da sempre sensibile alle problematiche legate alle persone con disabilità : “Sono particolarmente contenta innanzitutto da cittadina e poi come assessore alle Politiche Sociali e come assessore all’Istruzione, perchè abbiamo firmato un protocollo d’intesa con il reparto di Odontoiatria Speciale e col dott. Spampinato affinchè l’equipe vada nelle scuole ad effettuare al loro interno delle visite specialistiche destinate ai bambini speciali. Il protocollo prevede le visite fino al 2021 ed inoltre durante la settimana della disabilità, il 30 novembre, ci sarà un ambulatorio mobile in Piazza Duomo sotto il Palazzo di Città, messo a disposizione dalla Misericordia, dove verranno effettuate gratuitamente visite odontoiatriche a chiunque abbia una disabilità lieve, dalle ore 9.00 alle 12.00, grazie alla grande collaborazione del dott. Spampinato.”.

Intervenuto all’inaugurazione del nuovo reparto, l’Onorevole Nicola D’agostino: “Siamo contenti che finalmente dopo 5 anni è stato realizzato l’effettivo trasferimento di Odontoiatria Speciale Riabilitativa nell’ospedale di Acireale. Un lavoro durissimo che ha interessato il vecchio governo Crocetta ed è stato completato dall’attuale governo Musumeci: è stato fondamentale 4 anni fa inserire il reparto nella rete sanitaria e inserirlo nell’ospedale di Acireale, altrimenti non sarebbe stato possibile realizzare quello che oggi ci riempie tutti di orgoglio. Bisogna riconoscere che nell’ultimo anno e mezzo si è lavorato seditamente con coerenza per far si che il progetto potesse essere realizzato.”

Al taglio del nastro, al momento della benedizione, Mons. Antonio Raspanti, riferendosi alle immagini riprodotte in sala, dimostrative dei metodi d’approccio coi pazienti, accolti e guidati in maniera giocosa, si è così espresso : ” Quelle immagini mi hanno riportato ad una famoso film, “La vita è bella”, dove una condizione di sofferenza viene alleggerita vivendola come un gioco. I piccoli pazienti qui non saranno intimoriti dai camici e affronteranno con coraggio le cure, grazie al personale medico così preparato da far vivere loro un’esperienza giocosa, insegnando a tutti quanto effettivamente la vita sia bella.”.

(Laura Magliocco – Graziella Tomarchio)