mercoledì, Dicembre 7, 2022
Google search engine
HomeCulturaLa misteriosa scomparsa di Vito Trabia è il nuovo romanzo giallo di...

La misteriosa scomparsa di Vito Trabia è il nuovo romanzo giallo di Seba Ambra. “Una caccia al boss che si snoda tra i luoghi più suggestivi di Palermo”.

Abbiamo sentito l’autore Seba Ambra.

ACIREALE – Seba Ambra sono felice di poter prestissimo leggere il suo nuovo romanzo giallo edito da Newton Compton editori. Proviamo ad entrare dentro le pagine di questo suo lavoro per capire meglio di cosa si tratta.

Seba Ambra (autore): “La misteriosa scomparsa di don Vito Trabia è un giallo che fa parte della nuova narrativa Newton ed è per me un onore immenso pubblicare con l’editore che per il genere è certamente tra i più importanti per quanto riguarda la distribuzione e la diffusione. Io sono molto felice e desidero ringraziare la mia agenzia Bennici & Sirianni che ha lavorato con me durante tutto l’anno così come l’ufficio stampa di Newton”.

Senza anticipare troppo ci racconti, in sintesi, alcuni passaggi del nuovo romanzo.

Seba Ambra (autore): “Il libro è un giallo che racconta della sparizione di un boss mafioso, la protagonista è l’ispettore di Polizia  Malena Di Giacomo detta “Lena” che sarà coinvolta perché la persona che ha fatto sparire il boss fa sapere di essere disponibile a farlo ritrovare se verranno seguiti gli indizi che lascerà. Per questo sceglie, a caso, un agente di Polizia per svolgere le indagini avvertendo però che l’agente dovrà essere da solo. Il commissario decide quindi di affiancare all’ispettore un civile, uno psicologico toscano di nome Leonardo Colli. I due andranno così in giro per Palermo seguendo gli indizi ed avranno solo ventiquattro ore di tempo per trovare il boss mafioso”.

L’apertura del romanzo è assai particolare.

Seba Ambra (autore): “Si, il romanzo si apre con una scena abbastanza realistica con il blitz nel covo del boss nelle campagne tra Trapani e Palermo. Sono tutti certi di trovare il boss ed anche il Ministro aspetta al telefono la notizia della cattura del boss ma non lo trovano. La mafia scopre quindi che la Polizia lo sta cercando e capiscono che ancora non è stato trovato e da qui nasce il giallo”.

Riferimenti letterari nella sua scrittura?

Seba Ambra (autore): “Il romanzo è un omaggio al genio di alcuni autori e su tutti Sciascia e Allan Poe”.

Una protagonista fuori dagli schemi classici.

Seba Ambra (autore): “La protagonista è la Di Giacomo ispettore di Polizia omosessuale dai tratti molto affascinanti e che non segue la tradizione classica degli “sbirri” siciliani. Lena, invece, è un personaggio singolare che va su tutte le furie con molta facilità, assai affascinante anche nell’aspetto, si è appena lasciata con la sua compagna e si porterà, durante tutto il romanzo, la rabbia del tradimento subito”.

La ricerca del boss è anche un modo per “girare” per Palermo.

Seba Ambra (autore): “Assistiamo a questa “caccia al tesoro” che si svolge in alcuni dei luoghi di Palermo più affascinanti ed il finale, che non svelo, è quello che maggiormente ha colpito il mio editore che lo ha definito geniale. Sono certamente assai felice di essere approdato in questo gigantesco mondo dell’editoria certamente di ottimo livello. A breve le presentazioni, anche ad Acireale, ed anche per qualche festival dedicato a questo genere di narrativa”.

Giovedì 17 marzo il libro sarà nelle librerie.

(red)

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments