Piccola storia di Jaci – Ricordo della G.d.F. Rosario Musmeci reduce

Musmeci Rosario nato in Acireale il 1898, figlio di Angelo e di Limer Rosaria. Non si conosce lo stato di servizio, dalle foto in possesso dei familiari possiamo stabilire che era un finanziere (dal fregio del cappello) e congedato si sposa nell’autunno del 1920 come risulta dalle pubblicazioni matrimoniali.

Ricordiamo che la Guardia di Finanza oltre ad assolvere i compiti di vigilanza delle frontiere era impegnata con compiti operativi con diversi Battaglioni.

Una testimonianza su Rosario Musmeci ci viene data dal Dott. Saretto Sciuto già sindaco di Acireale e nipote :

Rosario Musmeci e’ deceduto per tubercolosi contratta al fronte di guerra come da riconoscimento per la figlia Sarina Musmeci I scritta all’elenco nazionale per gli orfani di guerra ai sensi della legge 26/07/1929. ( documentazione in mio possesso). L’anno del decesso e’ presumibilmente 1922. Aveva 2 figlie Sarina nata nel 1921 e Pina nata nel 1923. Era coniugato con Pluchinotta Adele di Pozzallo. Abitava in via Vittorio Emanuele nei pressi della Chiesa della Maddalena. Abitava insieme alla moglie con la madre Rosaria Limer i fratelli: Giovanni primo impiegato della S.Venera, Sebastiano parroco di S.Giuseppe e Rosa sposata Scuto (dei farmacisti di via Vitt.Emanuele) e Lucia casalinga. Il suo mestiere era tecnico dei mulini, molto bravo nella riparazione dei mulini ad acqua e soprattutto dei mulini della via dei mulini in Acireale. Non si conosce il luogo di sepoltura.

Foto gentilmente rese disponibili dal Dott. Saretto Sciuto.