SPAGHETTI ALLA TURIDDU

Buongiorno liberi navigatori.

Oggi per la nostra rubrica “Panza e Prisenza” vi proponiamo un’altra ricetta che ci ha suggerito il nostro caro amico Giuseppe D’Angelo. Gli “SPAGHETTI ALLA TURIDDU”. Il nome Spaghetti alla Turiddu è un omaggio al personaggio di “compare Turiddu” della Cavalleria Rusticana di Mascagni.

Ua ricetta dunque, tutta siciliana, semplice da preparare. Bastano veramente solo pochi ingredienti che si combinano tra loro per realizzare questo gustoso e ottimo piatto.

Una ricetta perfetta per quelle volte in cui non avete troppo tempo di stare ai fornelli ma nel frattempo avete voglia di qualcosa di sfizioso, infatti, è talmente facile, che si può preparare anche quando arrivano ospiti inaspettati che apprezzeranno sicuramente e per voi sarà un vero successo.

Vi garantiamo che qualcuno farà anche la classica scarpetta con il condimento, a base di pomodoro e olive nere. Difficile resistere, quando a tavola c’è anche del buon pane casereccio siciliano.

INGREDIENTI
400 gr di Spaghetti
600 gr di Pomodori maturi
150 gr di Olive nere
Olio extravergine d’oliva
Sale e Pepe
Peperoncino
Pecorino siciliano grattugiato
Foglioline di Basilico.

PREPARAZIONE
Lavate per bene i pomodori maturi poi immergeteli per qualche secondo dentro una pentola dove è stata precedentemente bollita dell’acqua. Giusto qualche secondo poi potete scolarli e passarli sotto un getto di acqua freddissima. Questo metodo è un ottimo alleato per spellare con facilità i pomodori. Infatti potete ora togliere la buccia e tagliarli a metà, togliere il liquido di vegetazione e i semini e tagliare la polpa in pezzi molto piccoli.

In una padella mettete a scaldare l’olio poi aggiungete lo spicchio d’aglio. Meglio metterlo intero e toglierlo non appena si sarà dorato. A questo punto unite la polpa di pomodoro, un pizzico di sale e un bel pezzetto di peperoncino piccante . Lascite cuocere la salsa per circa 15/20 minuti fino a quando non si sarà ristretta. Intanto denocciolate e tagliate a pezzetti le olive. Aggiungetele al sugo e fate insaporire.

Nel frattempo mettete a bollire abbondante acqua salata, per la pasta.

Lessate gli spaghetti e tenete da parte mezzo bicchiere di acqua di cottura.

Scolate gli spaghetti al dente e versateli nella padella con il sugo e fate mantecare. Se necessario, aggiungete un po’ di acqua di cottura.
Spegnete il fuoco, quindi unite il pecorino e servite. (Foto Web)

Buon appetito da
( Panza, Prisenza e Giuseppe)