Free Porn manotobet takbet betcart betboro megapari mahbet betforward 1xbet Cialis Cialis Fiyat
lunedì, Giugno 17, 2024
Google search engine
HomeCulturaTermalismo e turismo nella visione di Agostino Pennisi di Floristella

Termalismo e turismo nella visione di Agostino Pennisi di Floristella

ACIREALE – Si è svolta stamane alle ore 10 e 30, presso la sala conferenze del Palazzo di Città una conferenza stampa di la presentazione del Convegno dal titolo “Agostino Pennisi di Floristella, imprenditore illuminato: termalismo e turismo nella visione di Agostino Pennisi di Floristella e nella Acireale di oggi”, che si svolgerà sabato prossimo, giorno 7 luglio alle ore 9.30, presso il Santa Tecla Palace Hotel.

Presieduta dal sindaco neo-eletto ing. Stefano Alì, il quale ha ricordato l’importanza di riuscir a far ripartire le terme come “volano di sviluppo economico”per un territorio come Acireale, ha preso la parola la prof.ssa Antonella Mandalà, Capo della Delegazione FAI di Catania, la quale, in qualità di coordinatrice dei lavori, ha ricordato brevemente il ruolo giocato da quest’imprenditore illuminato. Agostino Pennisi di Floristella, infatti, in soli 53 anni di vita, lasciò ad Acireale “un patrimonio culturale, storico, architettonico, artistico considerevole”, che va dalle Terme, al parco, all’attuale residenza dei Floristella, in piazza Agostino Pennisi, un tempo celebre Grand Hotel des Bains, il quale ha ospitato tra le tante celebrità nazionali ed internazionali, anche il Re e la regina d’Italia e il compositore tedesco Richard Wagner, che pare si dica abbia composto qualche parte del “Parsifal” lì.

E’ chiaro che le Terme abbiano dato inizio al turismo termale che ai tempi “ha rappresentato un periodo florido per la città di Acireale” e, prosegue ancora la dottoressa, “ il fatto che adesso siano state consegnate al degrado e all’abbandono è sicuramente una cosa inaccettabile”.

Ecco che il compito del convegno non è soltanto quello di far conoscere la figura di questo illustre personaggio che tanto ha fatto per la sua città, ma anche quello di comprendere come recuperare questo ingente patrimonio e far sì che esso possa tornare ad essere nuovamente un fiore all’occhiello per la città.

A coordinare i lavori, anche gli eredi dello stesso, ovvero Maria e Agostino Pennisi di Floristella, presenti alla conferenza insieme al notaio Zimbone che ha fatto convergere attorno al convegno le migliori realtà della città (dall’Accademia degli Zelanti, all’ordine dei Medici, ai vari Rotary, Lions, Kiwanis, Serra ecc.).

Fondamentale per il recupero delle stesse sapere come la Regione abbia intenzione di muoversi, per cui risulta fondamentale la presenza al convegno di sabato prossimo, tra i vari relatori, del Vicepresidente della Regione Armao, il quale, in qualità di assessore all’economia, rappresenterà la voce ufficiale della regione, spiegando il percorso delineato dal Governo della Regione.

(Valeria Musmeci)

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments