Gestione rifiuti, rischio di blocco totale

1304

rifiuti

Le associazioni degli operatori del settore, lanciano un grido di allarme: “C’è il rischio concreto di blocco totale della gestione dei rifiuti” con la possibilità concreta di situazioni di emergenza che potrebbero verificarsi in tutto il territorio nazionale.
Le ragioni di questo pericolo derivano da una nuova legge che classifica la maggior parte dei rifiuti speciali in pericolosi e, così facendo, nel giro di poche settimane, i pochi impianti che sono autorizzati a trattare i rifiuti pericolosi, rischieranno la saturazione con conseguente aumento di esportazione.
La nuova disposizione di legge, classifica come pericolosi circa i due terzi dei rifiuti speciali non pericolosi prodotti in Italia (circa 85 milioni di tonnellate l’anno). Qualora non si intervenisse con la modifica della norma, si verificherà uno sconvolgimento operativo sia dei produttori dei rifiuti sia delle imprese preposte alla gestione dei rifiuti speciali.

Luis.