Al via la terza edizione di “Acireale Jazz festival”

Mercoledì 3 luglio ritorna uno degli eventi musicali più interessanti degli ultimi anni: “Acireale Jazz festival”. Creato dall’associazione culturale Sajamastra e sotto la direzione artistica del compositore e sassofonista Antonio Marangolo, l’edizione di quest’anno si arricchisce di un’interessante novità: il “Sicily Jazz Academy Contest”.

Abbiamo sentito, a tal proposito, il presidente dell’associazione Sajamastra, dott. Giovanni La Rosa, il quale ci ha spiegato come quella a cui assisteremo da mercoledì prossimo rappresenti “un unicum in tutta la nostra regione”. Per la prima volta, infatti, si potrà assistere ad un contest Jazz che coinvolge i conservatori siciliani. Dei 6 conservatori esistenti, solo 5 hanno anche l’indirizzo jazz e di questi, 4 parteciperanno al contest: Catania, Messina, Palermo e Ribera. I conservatori di Catania e Palermo si esibiranno la prima sera, mercoledì 3 luglio, mentre i conservatori di Messina e Ribera si esibiranno giovedì 4 luglio. Una giuria guidata dallo stesso direttore artistico, Antonio Marangolo, avrà il compito di decretare il vincitore, il quale dovrà eseguire oltre che dei pezzi jazz conosciuti, anche un pezzo inedito.

Ci ricorda ancora il presidente La Rosa che in Sicilia “abbiamo la fortuna di avere tantissimi appassionati di Jazz, ma anche tantissimi musicisti Jazz e i partecipanti del contest saranno soltanto gli studenti”.

Il direttore artistico Antonio Marangolo

Insieme al contest, ritroviamo i canonici tre giorni dedicati al festival del Jazz acese, da venerdì 5 a domenica 7 luglio, che vedranno la partecipazione di artisti di grande spessore. Caratteristica di questi tre giorni sarà un jazz sempre più orientato verso suoni mediterranei, rispetto al più tradizionale Jazz di origini americane, con il contributo di artisti del calibro di Achille Succi e i suoni del “Gargano Urbano”, con il tipico sound pugliese, che si esibiranno venerdì 5 luglio.

Sabato 6 sarà la volta del clarinettista di fama internazionale Gianni Gebbia e il suo “Magnetic Trio”, oltre che dell’esibizione del vincitore del contest, con un suo breve concerto.

Infine, domenica 7 luglio, per la serata conclusiva, si potrà assistere all’esibizione di Antonio Marangolo e il suo “Sestetto Orizzontale”. Da annoverare, tra i membri del sestetto, il bassista e contrabbassista Ares Tavolazzi, che ha suonato sia con i PFM che con gli Area. Mica bruscolini, insomma!

Il bassista e contrabbassista Ares Tavolazzi

Cresce, dunque, il festival del jazz acese, gratuitamente si potrà assistere ad una serie di eventi di ampio respiro, a cui sarebbe un vero peccato rinunciare.

(Valeria Musmeci)