ANCORA OGGI, DOBBIAMO LEGGERE DI UNA GIOVANE TRANS AGGREDITA DAL BRANCO.

In questi giorni è diventato virale sul web, il video di una donna trans che a Napoli è stata vittima di violenza e bullismo mentre passeggiava per strada. Presa a pugni e calci da un gruppo di ragazzi, solo perchè questi, non sopportavano che lei fosse una trans. Il tutto ripreso dai telefonini e postato sui social.

Una vile aggressione in cui la vittima presa a calci e pugni e strattonata a terra, ha tentato di scappare e difendersi ma non è riuscita perchè il branco di codardi è stato più forte di lei.

Ancora nel 2021 dobbiamo assistere a queste scene di violenze inaudite di omofobia, un insulto all’amore, alla vita e alla dignità umana in qualunque forma essa sia. Ancora oggi, si deve avere paura a camminare liberamente per strada perchè qualcuno, si prenda il diritto di dire e pensare che “tu” non vai bene, che “tu sei diverso” secondo il suo modo di pensare e ti aggredisce verbalbente e fisicamente e ti umilia senza pietà per nutrirsi della tua sofferenza , per ridere, sentirsi compiaciuto e forte davanti al tuo dolore di essere umano. Cari bulli, delinquenti, omofobi e razzisti, sappiate che l’amore ha tante forme tutte belle e si cresce liberi rispettandole. Fatevene una ragione!

Graziella Tomarchio