BUSIATE CU L’AGGHIA PISTATA (OVVERO CON IL PESTO ALLA TRAPANESE)

Buongiorno liberi navigatori.

Oggi per la nostra rubrica “Panza e Prisenza” vi proponiamo una ricetta che ci ha suggerito il nostro caro amico Giuseppe D’Angelo, le “BUSIATE CU L’AGGHIA PISTATA OVVERO IL PESTO ALLA TRAPANESE”
l Pesto alla Trapanese, è un delizioso condimento siciliano. Una ricetta della tradizione molto famosa. Si tratta di una di quelle preparazioni che bisogna per forza assaggiare almeno una volta nella vita.
Nel Trapanese, questo primo piatto prende anche il nome di Busiate cu l’agghia, perché viene utilizzato un tipico formato di pasta, “le busiate”e L’agghia, cioè l’aglio, è l’ingrediente principe.

I genovesi, nelle loro soste a Trapani, fecero conoscere ai trapanesi le loro tradizioni culinarie (il pesto), e i trapanesi le adattarono a quello che la terra di Sicilia produceva. Aggiunsero così le mandorle, i pomodori e l’olio extravergine di oliva.

Un piatto tipico della cucina tradizionale della città di Trapani è questo della pasta fresca “busiata” che può essere condita in diversi modi, tutti quanti però attinenti alla cucina siciliana e quindi, all’arte culinaria mediterranea. Anzitutto perché questa pasta si chiama busiata? Perché fatta con il buso che può essere identificato con il filo di metallo per fare la calza o le maglie di lana. Anticamente le nostre nonne la facevano a mano, attorcigliando dei fili di pasta fresca, fatta in casa un po’ più grossa degli spaghetti, proprio attorno ad un ferro da calza che poi venivano sfilati e lasciati asciugare adagiati su di una tovaglia da tavola. Adesso, con l’avvento delle macchine, questa pasta speciale viene fatta a macchina ed è reperibile presso i negozi che si occupano del confezionamento della pasta fresca in tutti i formati.

INGREDIENTI
400 gr di Busiate fresche
500 gr di Pomodori maturi
4 spicchi d’Aglio
30 gr di Mandorle tostate
1 cucchiaio abbondante di Olio extra vergine di oliva
Sale
Peperoncino
1 Melanzana viola rotonda
Formaggio grattuggiato Pecorino

PREPARAZIONE

Fornitevi di un mortaio di legno con il suo pestone dentro il quale dovrete pestate accuratamente ed energicamente i 4 spicchi d’aglio, le mandorle tostate ed il basilico fresco, unite i pomodori maturi già lavati e tagliati a pezzettini e continuate a pestare, aggiungere un cucchiaio abbondante di olio e completate il composto con sale e peperoncino dosati in proporzione.

Rendete tutto il composto omogeneo e bene amalgamato e versatelo in una capiente ciotola di ceramica che dovrà poi contenere la pasta scolata dopo la cottura.

Prendete la melanzana e, dopo averla pelata della buccia viola, affettatela in fette non troppo spesse, disponete le fette in una insalatiera grande tanto da contenere tutte le fette e spolverizzatele con un pugno di sale, coprite e mettete sopra un peso.

Lasciate le fette di melanzana a spurgare per 20 minuti, dopo di che lavatele per bene, scolatele ed asciugatele con cura e per finire friggetele in padella con olio di oliva.

Cuocete le busiate per 10 minuti in acqua salata, scolatele e versatele nella ciotola nella quale avete messo il pesto. Condite e mescolate, aggiungete il formaggio grattuggiato, mescolate ancora bene il tutto e servite in tavola guarnendo ogni piatto con alcune fette della melanzana fritta.

buon appetito da

(Panza, Prisenza e Giuseppe)