Il dott. Riccardo Castro, un’eccellenza amato dai suoi pazienti

Ho avuto il piacere di leggere un pezzo a firma di Gaetano Rizzo sul quotidiano La Sicilia, si tratta di una lettera inviata da un paziente all’indirizzo del dott. Riccardo Castro e non ho potuto fare a meno di considerarla non solo toccante e commovente ma anche assai interessante perchè ricca di empatia e di sani rapporti tra paziente e medico.

Ad un ottantenne acese viene diagonosticato un tumore alla prostata, ovviamente la sensazione di scoramento e di essere giunto a fine vita lo ha colto e stravolto fin quando non è arrivato il supporto medico e morale del dott. Castro che lo prende in cura e lo riporta all’ottimismo per la vita.Ho voluto sentire il dott. Riccardo Castro in merito alla commovente lettera scritta dal suo paziente perchè non è sempre malasanità al sud, anzi spesso vi sono le eccellenze.

Dott. Riccardo Castro: “Per noi medici la gratificazione e la riconoscenza rappresentano un forte impulso al nostro lavoro, ci danno la giusta motivazione anche se va detto che è il nostro dovere e fa parte della struttura genetica dei medici quella di stare sempre al fianco dei propri pazienti sempre ed in particolare quando si trattano patologie così complicate come le neoplasie, i tumori. Io sono questo tipo di medico e, capita qualche volta, che qualcuno mi dice che sono fin troppo attento perchè mi capita spesso di chiamare a casa dei miei pazienti per chiedere come stanno e come si sentono dopo l’intervento chirurgico. La lettera del signor Orazio è inaspettata ma che mi ha profondamente toccato fino alla commozione, sono molto felice perchè queste manifestazioni di affetto e di riconoscimento della professionalità sono linfa per continuare sempre meglio la mia missione di medico”.

Il dott. Riccardo Castro oltre ad essere urologo ricopre la carica di garante per le persone con disabilità al Comune di Acireale.

(red)