“Ipab, il Comune di Acireale faccia la propria parte”

”Spero il Sindaco di Acireale sappia cogliere l’occasione direi storica, data dalla presenza e attenzione dimostrata dall’Assessore Scavone, catanese, che ha a cuore la città di Acireale”.

“È stato un privilegio avere avuto trasferiti per un giorno gli uffici regionali nel proprio Comune, con la presenza di Assessore e Dirigente generale, Dott. Rosolino Greco. Ho colto la volontà di creare sistema fra istituzioni, Regioni e Ipab che attualmente sono commissariate, così rendendo più celeri le decisioni. Occorre però che il Comune di Acireale faccia la propria parte”.

“Per ciò che mi riguarda sono pronto da tempo a firmare con il Sindaco un accordo di programma per valorizzare il patrimonio immobiliare del Santonoceto e metterlo a reddito per lo svolgimento delle altre attività sociali. Creiamo il polo museale e il parcheggio adiacente alla via Roma. Ho chiesto per questo un tavolo fra Sindaco, Assessore Scavone che ha già dato la propria disponibilità, Assessore alle Infrastrutture e il neo assessore alla Cultura. Il tavolo si allargherà pure alla Sanità per ciò che riguarda l’Oasi Cristo Re. L’On. Angela Foti se n’è fatta carico pubblicamente”.

“Spero non venga sciupata questa possibilità per il rilancio di Acireale con gli annessi benefici economici e finanziari. L’Assessore Scavone ha già dato un segnale economico significativo all’Oasi Cristo Re e per questo i lavoratori lo ringraziano”.

Avv. Santo Primavera, Capo Segreteria Tecnica dell’Assessore Scavone e commissario straordinario Ipab Santonoceto