L’assessore Coco: “Desidero realizzare uno spazio ludico per le famiglie a piazza Peppino Impastato”.

ACIREALE – Parcheggio selvaggio, nuovi stalli blu, circolazione complessa e spesso disordinata e una impellente necessità di mettere ordine per le strade cittadine. Il corpo dei vigili urbani è significativamente esiguo e si rende indispensabile l’ausilio di ogni strumento tecnologico. Abbiamo sentito l’assessore alla Polizia Municipale Francesco Coco.

L’INTERVISTA

mAd: Assessore Francesco Coco, la prima domanda che desidero rivolgerle è in riferimento alla via Vittorio Emanuele. Anche in questa strada saranno presto istituiti gli stalli blu?

Assessore Francesco Coco: “In via Vittorio Emanuele c’è già un progetto ed una gara espletata per la sosta su strisce blu sul lato destro venendo dalla direzione di marcia, insieme agli stalli blu ci sarà anche un passaggio pedonale. In questo modo si eliminerà la cattiva abitudine di lasciare le auto in doppia fila. La via Vittorio Emanuele si trasformerà da una strada di servizio ad una percorribile in maniera più sicura anche dai pedoni”.

mAd: Sempre in via Vittorio Emanuele mi conferma che gli autobus non vi transiteranno più?

Assessore Francesco Coco: “Il servizio extraurbano rimane tale e quindi fuori dal percorso cittadino, mentre il percorso urbano invece di transitare da via Vittorio Emanuele si muove su via Galatea che, al contrario di quello che tanti pensano, in via Galatea di tanto in tanto può capitare qualche problema ma mai come in via Vittorio Emanuele che, come lei ricorda bene, da sempre si creavano ingorghi dovuti sia al parcheggio in doppia fila che al transito dei bus nel doppio senso di circolazione. Il servizio urbano viene quindi garantito in via Galatea anche se stiamo valutando delle possibili alternative per agevolare gli studenti pendolari. Se troviamo soluzioni migliori saranno certamente valutate”.

mAd: Ritornando ai problemi che trovano gli autobus transitando in via Galatea, è ovvio che gli ingorghi e il blocco dei bus sono creati dai tanti indisciplinati che sostano le auto dove c’è il divieto. Dico bene?

Assessore Francesco Coco: “Si, è così. C’è in via Galatea una parte con il marciapiede che ha ridotto questa insana abitudine ma è innegabile che siamo di fronte alla propensione del non rispetto delle regole ed è questo un dato su cui bisogna lavorare molto seriamente. Non vogliamo essere eccessivamente punitivi ma il pugno deve essere fermo e bisogna educare tanti al rispetto del vivere in comunità e, quindi, al rispetto delle norme”.

mAd: Assessore Coco il grande parcheggio Galatea/Cappuccini presto sarà tutto a pagamento?

Assessore Francesco Coco: “Si, è prevista la realizzazione della sosta a pagamento nei due piazzali principali del parcheggio, il primo e il secondo livello, l’ultima parte, invece, rimarrà gratuita. La informo inoltre che stiamo ristrutturando la scala che dal parcheggio porta a piazza Impastato per rendere più agevole raggiungere il centro”.

mAd: A proposito di piazza Peppino Impastato, sarà ancora prevista la sosta in quella splendida piazza vista mare dedicata ad un uomo che ha saputo affrontare con ironia e coraggio la mafia di Cinisi?

Assessore Francesco Coco: “Per piazza Peppino Impastato c’è un progetto e un atto di indirizzo che da consigliere comunale mi ha visto tra i proponenti e che ora da assessore voglio assolutamente portare a compimento”.

mAd: Di cosa si tratta?

Assessore Francesco Coco: “Con le risorse che il bilancio mi consentirà desidero realizzare a piazza Peppino Impastato uno spazio ludico dedicato ai bambini. Spero che questo progetto possa essere realizzato entro i prossimi due anni, sogno di vedere sorgere un grande spazio dedicato ai più piccoli, ai ragazzi e alle famiglie e far scomparire le auto da quella piazza”.

mAd: Sono previste subito 200 nuovi stalli blu che diventeranno 550, non crede che si stia un attimo esagerando con tutta questa vernice blu?

Assessore Francesco Coco: “Mi sono ritrovato a rivestire la carica di assessore con questo progetto già in fase operativa, valuterò se proseguirlo o meno. Bisognerà valutarne gli effetti, ovvero se prevalgono quelli positivi o quelli negativi”.

mAd: Per quelli positivi intende “fare cassa”?

Assessore Francesco Coco: “No, per nulla. Sfatiamo subito che gli stalli blu vengono istituiti per fare cassa, di fatto se volessimo incassare di più e, se vogliamo dirlo volgarmente, fare cassa significa comminare più multe lasciando, di fatto, la città nel disordine. Le strisce blu, invece, servono a favorire le attività commerciali, rendono la città più ordinata e movimentano la sosta, in ogni caso questa operazione di nuovi stalli blu voglio valutarla con maggiore attenzione, ascoltando le esigenze dei residenti e delle attività commerciali. I nuovi stalli blu al momento ne sono previste duecento ma prima di portarle a cinquecentocinquanta voglio fare un serissima valutazione, ripeto, ascoltando le esigenze dei cittadini”.

mAd: Il sindaco Alì ha più volte parlato dello “street control”, sta funzionando?

Assessore Francesco Coco: “Lo street control è attivo e sta lavorando ad ampio spettro. Anche questo strumento non è un modo come un altro per fare cassa ma è un valido strumento tecnologico finalizzato anch’esso per stabilire l’ordine sulle strade cittadine. Non va dimenticato che abbiamo un corpo di Polizia Municipale assai ridotto e che entro giugno sarà ancora più esiguo per il previsto pensionamento di altri dieci vigili, di fatto abbiamo sulla strada una forza lavoro di circa 18/20 vigili urbani ed ecco che bisogna trovare le soluzioni, anche con l’ausilio della tecnologia, come la masssima operatività dello street control e dell’autovelox”.

mAd: Lo street control oltre a verificare che l’auto sia revisionata e assicurata controllerà anche le auto in sosta vietata?

Assessore Francesco Coco: “Lo street control sanziona anche la sosta vietata e verifica se la vettura è stata regolarmente revisionata e se è provvista di assicurazione. Posso dire con certezza che per il controllo della sosta lo street control è regolarmente in funzione. Infine voglio dirle che ho dato input al comandante Molino di provvedere all’acquisto dello specifico strumento che ci permetterà di controllare le auto in sosta sugli stalli blu regolati dai parchimetri”.