Free Porn





manotobet

takbet
betcart




betboro

megapari
mahbet
betforward


1xbet
teen sex
porn
djav
best porn 2025
porn 2026
brunette banged
giovedì, Giugno 20, 2024
Google search engine
HomeCronacaLe Sponsorizzazioni Estive del Comune di Acireale

Le Sponsorizzazioni Estive del Comune di Acireale

“Buongiorno, siamo ormai agli sgoccioli di questa stranissima ed indimenticabile estate vissuta all’insegna del COVID19. Un’estate iniziata con le durissime polemiche sugli orari della ZTL, e vissuta organizzando eventi, grazie al grande impegno di Fabio Manciagli, che non potevano essere pubblicizzati per limitare la partecipazione.

Questo l’incipit del dominicale del Sindaco, che oggi, sul suo profilo facebook, introduce le numerose attività di intrattenimento che il Comune di Acireale ha organizzato per l’estate 2020, tra queste le più importanti per contributo e per qualità sono state “Villa Pennisi in Musica” dal 2 al 13 agosto e “Jaci & Jazz” dal 21 al 28 agosto rispettivamente con 13 e 8 giornate di eventi e per un importo a carico del comune di Acireale di 26.000€ per Villa Pennisi e 17.000€ per Jaci & Jazz .

La Cultura si paga ed è giusto che un’Amministrazione finanzi gli eventi culturali della propria città, purché lo faccia secondo criteri di selezione dell’offerta e di parì opportunità per i proponenti e soprattutto senza aggirare le norme sulla libera concorrenza .

Nel caso della rassegna Jaci & Jazz il finanziamento pubblico è stato diviso in due parti, 8.000€ per i concerti jazz e 9.000€ per la rassegna “Off”, che consiste nella rappresentazione di singoli eventi musicali presso locali privati del settore food, bar del centro, pub, enoteche, ecc.

L’evento Jaci & Jazz è previsto a bilancio come da delibera di Giunta

Per quanto esposto nella parte motiva che qui si intende integralmente riportato e approvato:
1.Dare atto che l’Amministrazione Comunale con la deliberazione di G.M. n. 121 del 24/7/2020, immediatamente esecutiva, ha accolto diverse istanze per la co-organizzazione di manifestazioni di intrattenimento estivo e tra queste quella proveniente dall’Associazione Culturale Sajamastra per l’organizzazione dell’evento “Jaci & Jazz – Acireale Jazz Festival” che si terrà in Acireale dal 21 al 28 Agosto 2020;
2.Dare atto che l’Amministrazione Comunale ha formulato con la predetta deliberazione ai punti 2), 3), 4), 5) e 6) disposizioni operative e indicato nell’allegato A la natura e la misura degli interventi a carico dell’Ente per la co-organizzazione di “Jaci & Jazz – Acireale Jazz Festival”;
3.Dare atto che l’Amministrazione Comunale ha quantificato in € 17.000,00-già preimpegnati- la spesa a carico dell’Ente da impegnare, nel rispetto delle modalità previste dal principio applicato della contabilità finanziaria di cui all’allegato n. 4.2 del D. Lgs. 23/06/2011 n. 118 e successive modifiche ed integrazioni sui capitoli n.
21010/2 per euro 8.000,00 “Rassegna Jazz” e per euro 9.000,00 sul capitolo 21020 “Altre manifestazioni”, in considerazione dell’esigibilità della medesima imputandola agli esercizi in cui l’obbligazione viene a scadenza;

Questi eventi di intrattenimento musicale posti all’interno del perimetro di suolo pubblico concesso ad alcuni locali del centro, erano naturalmente fruibili da tutti e con ingresso libero, ma determinano sicuramente un miglioramento dell’offerta privata del singolo esercizio rispetto ad altri locali del centro privi di attrattiva musicale.

Non è chiaro il criterio stabilito dall’amministrazione per selezionare i locali interessati dagli eventi, non pare ci sia stata alcuna manifestazione d’interesse e molti esercenti non interessati dalla rassegna, sostengono di non essere mai stati contattati.

L’idea di incentivare le attività d’intrattenimento dei privati è sicuramente una scelta vincente che punta a rendere il nostro centro storico vivo ed accogliente, ma è altresì evidente, che se utilizzi 9.000€ di fondi pubblici per finanziare eventi in locali privati, devi necessariamente dimostrare di avere adempiuto agli obblighi di pubblicità e libero accesso da parte di tutti gli esercenti, al fine di dare a tutti la medesima possibilità.

Il costo di 17.000€ per 7 serate a qualcuno potrebbe sembrare eccessivo a fronte di 26.000€ per 12 della più famosa rassegna di musica classica e architettura della Città, ma non siamo sicuramente noi in grado di stabilire il costo di un evento, che comporta numerose spese aggregate, ma che, probabilmente almeno per la parte relativa ai locali, mi sembra eccessivo.

Per fortuna le spese si devono documentare e saremo molto curiosi di conoscere i costi di ogni singolo evento e le relative spese a supporto con la convinzione che la scelta di finanziare la cultura e l’intrattenimento sia sempre giusta e migliori la vivibilità del centro urbano.

Fabio D’Agata

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments