lunedì, Settembre 26, 2022
Google search engine
HomeCulturaArteMAGMA diventa “maggiorenne”e apre il suo festival con la proiezione dell’ultimo film...

MAGMA diventa “maggiorenne”e apre il suo festival con la proiezione dell’ultimo film di Franco Meresco.

Ritorna, anche quest’anno, il festival internazionale dei corti MAGMA, mostra di cinema breve 2019″ – edizione che ne decreta la maggiore età- e ritorna, come sempre, ad Acireale, città che diede i Natali al suo fondatore nonché primo direttore artistico, il giovane Lorenzo Vecchio, a cui è dedicato il premio al corto vincitore del festival.

Diciottesima edizione, dunque, per una manifestazione nata dalla associazione culturale Scarti, fondata nel 2001 da Lorenzo Vecchio, che si è impegnata negli anni a promuovere cultura, attraverso, soprattutto, le arti cinematografiche e quelle visive. Oggi molti dei suoi componenti risiedono altrove, ma continuano ad impegnarsi alla ricerca e alla promozione delle più interessanti e innovative esperienze di cinema breve, ritenendo il “corto” una vera e propria forma di arte autonoma, perfetta per sperimentare nuovi stili e nuove tendenze.

Il festival si aprirà martedì 19 novembre, presso il cinema Margherita Multisala di Acireale, con la presenza del direttore artistico della scorsa edizione, il regista Franco Maresco, e la proiezione, alle ore 20 e 30, del suo film La mafia non è più quella di una volta. Il film è stato premiato all’ultima mostra del cinema di Venezia e racconta Palermo e la mafia, 25 anni dopo le stragi di Capaci e via D’Amelio.

La serata del 20 novembre, invece, si svolgerà a Catania presso il cinema Odeon, con Insula, un concorso nel concorso, che vedrà la programmazione e competizione di sette corti che racconteranno la Sicilia con uno sguardo originale. Il pubblico dovrà scegliere il vincitore, il primo in questo caso, visto che il premio è stato introdotto per la prima volta quest’anno. Sempre all’Odeon di Catania e sempre mercoledì 20, ci si occuperà con Cinepila, di videoclip musicali. Cinepila è un collettivo artistico che, dal 2012, si occupa di produzioni audiovisive e tra le tante realizzate, ci sono quelle del cantautore Cesare Basile, che, sarà ospite della serata esibendosi per la chiusura.

Da giovedì 21 si rientra ad Acireale e si parlerà di cibo e cinema, binomio che vanta eccellenti esempi cinematografici, basti pensare al popolarissimo Montalbano. La serata, dal titolo Food Vision, si svolgerà presso il ristorante La Chiazzetta (con ingresso su prenotazione) e in maniera sinestica, unirà alla visione di film anche la percezione olfattiva e gustativa del buon cibo di alta cucina.

Infine il weekend di venerdì 22 e sabato 23 novembre sarà caratterizzato dal concorso internazionale di cortometraggi vero e proprio, che avrà luogo presso il Margherita Multisala. Si potrà assistere alla visione di 23 corti selezionati tra i 950 iscritti provenienti da 58 paesi del mondo. I corti gareggeranno per disputarsi il premio Lorenzo Vecchio, il premio del pubblico e le menzioni speciali.

Quattro giorni, dunque, all’insegna del cinema, delle sperimentazioni, della scoperta (perché no?) di nuovi futuri talenti della macchina da presa, che vedono Acireale divenire una città internazionale e che meriterebbero, di certo, l’attenzione della cittadinanza.

(Valeria Musmeci)

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments