Free Porn





manotobet

takbet
betcart




betboro

megapari
mahbet
betforward


1xbet
teen sex
porn
djav
best porn 2025
porn 2026
brunette banged
mercoledì, Giugno 19, 2024
Google search engine
HomeCulturaPiccola storia di Jaci - "Scrivu pi dariti nutizia" Agostino Pennisi, 1943

Piccola storia di Jaci – “Scrivu pi dariti nutizia” Agostino Pennisi, 1943

Il barone Pennisi scrive per dare sue notizie al canonico campione, La famiglia Pennisi si è trasferita a Pozzillo e le notizie che pervengono da Catania e provincia non sono buone. Nonostante il momento il barone Pennisi riesce ad avere il giusto umorismo e gli invia una missiva poetica in vernacolo che descriveva la situazione di quel 17 aprile 1943.

Caru Campiuni, scrivu

  • Pri dariti nutizia
  • ca sugnu ancora vivu.
  • Nta sti jurnati niuri
  • lu sai comu qualmenti:
  • è cosa cchiu facili
  • squagghiarisi nta nenti:
  • sbardi di tinti ciàuli
  • vànu tirannu bummi
  • capaci di scunsèntiri
  • la “Rutta d’i Palummi”!
  • Non ci su àrtara e crèsii
  • non gritti e mancu storti,
  • non picciriddi e mancu fimmini
  • ca sfùiunu a la sorti:
  • aièri intra Catania
  • ci fu gran minnitta:
  • la vara di Sant’Aita,
  • la stissa vara, addritta
  • mancu arristau! Lu trivulu,
  • lu chiantu non ti dicu;
  • mannaggia a lu Diavulu!
  • mannaggia a lu nimicu!
  • Agostino Pennisi
  • (Scinnutu allu Pizziddu pri non aviri sconzu)

Fonte bibliografica: “Acireale 1943” – Felice Saporita

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments